A Montesacro regnano degrado e sporcizia. E un cane rischia di morire aspirando un ‘forasacco’

Doveva essere una passeggiata con il cane, di quelle quotidiane. Niente di diverso dal solito, se non fosse che questa mattina un residente di Montesacro, nel III Municipio di Roma, si è trovato suo malgrado protagonista di una brutta ‘disavventura’. O meglio, il suo amico a quattro zampe si è trovato a fare i conti con un forasacco ed è stato d’urgenza operato. Una passeggiata quotidiana che si è trasformata in un incubo.

Montesacro, via Montecervialto e la mancata cura del verde. Così un cagnolino ha rischiato di morire

E’ successo in via Montecervialto, all’altezza del civico 197, una strada spesso ‘teatro’ di rami e alberi che crollano. Una strada che da tempo versa in condizioni di degrado, tra fogliame, cartoni, rifiuti di ogni genere gettati in quella che dovrebbe essere un’area verde.  Dovrebbe perché ormai di verde non c’é più nulla, solo qualche busta della spazzatura. E proprio lì questa mattina il cane di Lucio Parlavecchio, un residente molto attivo nel quartiere, è incappato in un forasacco, che gli è finito purtroppo nel naso. Tanto lo spavento, subito la corsa dal veterinario e immediato l’intervento per rimuovere le spighe. Ma non è certo la prima volta che accade e la scena, come un déjà-vu, torna a ripetersi, quasi a dimostrare che non si sta facendo molto per riportare il decoro in quella zona, dove spesso i cittadini hanno segnalato le criticità. “Va bene lo sfalcio d’estate, ma perché poi lasciare tutto così? E’ pericoloso – si è sfogato Parlavecchio, proprietario dell’animale. “Il mio cane questa mattina ha dovuto subire un’operazione, che si sarebbe potuta evitare”.  Per fortuna alla fune sembra essere andato tutto bene. Ma il problema drammatico dell’incirca e del degrado rimane.

Per approfondire