Al via domani “Più libri più liberi”, la fiera nazionale interamente dedicata alla Piccola e Media Editoria

più libri più liberi

Al via domani “Più libri più liberi”, la fiera nazionale interamente dedicata alla Piccola e Media Editoria. La manifestazione, promossa e organizzata dall’Associazione Italiana Editori (Aie), come ogni anno si terrà a La Nuvola dell’Eur. L’inaugurazione ufficiale della fiera, quest’anno anticipata dalla tradizionale presentazione dei dati del mercato dell’editoria libraria, alle 11 in Sala Aldus, si svolgerà il 6 dicembre, alle ore 12 presso lo spazio Rai alla presenza di Federico Mollicone, presidente della Commissione Cultura, scienza e istruzione della Camera, Roberto Gualtieri, sindaco di Roma Capitale, Simona Baldassarre, Assessore alla Cultura della Regione Lazio, Paola Passarelli, Direttore generale Biblioteche e diritto d’autore, Maurizio Forte, Direttore del coordinamento Promozione del Made in Italy di Ice, Angela Maria Cossellu, amministratore delegato Eur spa, oltre a Innocenzo Cipolletta, Presidente dell’Aie, Annamaria Malato, presidente di Più libri più liberi e Lorenzo Armando, presidente del Gruppo Piccoli editori di Aie.

Il tema scelto per questa edizione è “Nomi Cose Città Animali”

Il tema scelto per questa edizione è “Nomi Cose Città Animali”. Come nel gioco per bambini ogni autore potrà comporre la propria categoria lessicale, perché giocando si comprenda che per essere liberi in una comunità è necessario stabilire, e cambiare quando serve, alcune regole. Giorgio Manganelli diceva “Ma non è la meta di tutte le nostre disperazioni sciogliersi nel gioco?”. Da bambini giochiamo e impariamo a leggere e scrivere. Da adulti dimentichiamo quanto sia importante vivere con il gioco – ma mai per gioco.

Oltre 600 gli appuntamenti

Tantissimi gli ospiti italiani e internazionali che, nei cinque giorni della Fiera, parteciperanno a oltre 600 appuntamenti tra presentazioni, dibattiti e letture. Molti gli incontri della giornata inaugurale. La pretesa del comando è il libro nel quale le autrici Stefania Limiti e Sandra Bonsanti hanno voluto contestualizzare la questione nella nostra storia repubblicana, ricostruendo il significato del presidenzialismo con l’intervento di Roberto Scarpinato e la moderazione di Marco Lillo (ore 18.30, Sala Sirio). Edoardo Nesi, tornato al romanzo con un’opera vitale, comica e tragica, presenterà “I lupi dentro”, con Filippo Bologna (ore 18.30, Sala Antares).

Incontro a cura della Regione Lazio: “Lazio è Cultura”

E poi ancora un incontro a cura della Regione Lazio, Lazio è Cultura (ore 17, Sala Elettra). “Più libri più liberi” 2023 si arricchisce anche di un ciclo di incontri dedicati ai giovani universitari sull’approfondimento di argomenti accademici. Si inizia con la blogger, conduttrice radiofonica e televisiva Daniela Collu che terrà una Lectio magistralis su Social-rivoluzione copernicana (ore 17.30, Sala Luna).

Iniziative anche per i più giovani

Per i più giovani già nella mattina le due Lectio magistralis molto attese: Stelle e altre stelle, con la scrittrice e divulgatrice scientifica Licia Troisi e l’astrofisica Ersilia Vaudo Scarpetta (ore 11.00, Auditorium) e a seguire quella tenuta dal filologo classico, grecista, storico e saggista Luciano Canfora sul tema Guerra e schiavi, nell’antichità (ore 12.30, Auditorium). Tutto il bene che puoi fare è la presentazione del libro di Chiara Valentina Segré e Marco Annoni, in cui l’autrice racconterà l’importanza di chi, nel corso della storia, ha fatto la differenza, con Roberta Sciarrone (ore 10.30, Sala Vega).

Per approfondire