Altaroma, quando la moda diventa cinema: le sfilate online da Cinecittà

altaroma

Con Altaroma la moda diventa vero Cinema, dal 18 al 20 febbraio, con le sfilate della nuova stagione direttamente dagli studi di Cinecittà. Un’edizione completamente digital che parte dalla piattaforma inaugurata a settembre. E che vedrà tornare protagonisti circa 90 brand emergenti ambasciatori delle più alte espressioni dell’artigianato e sartorialità made in Italy. Le scenografie che hanno fatto sognare generazioni, saranno lo sfondo di questa Fashion Week che trasmetterà dagli Studios simbolo indiscusso della storia del cinema internazionale. Rinnovando il sodalizio con l’Istituto Luce-Cinecittà, Altaroma presenta così l’edizione più scenografica e monumentale, cui si potrà assistere attraverso la piattaforma digitale https://digitalrunway.altaroma.it/it/.

Altaroma propone al pubblico le sfilate in diretta

Una soluzione che abbraccia le esigenze legate all’emergenza sanitaria e che permetteranno la partecipazione, in simultanea, di tutti gli addetti ai lavori che vorranno partecipare e di tutti coloro che hanno sempre desiderato assistere a una sfilata di moda. Le sfilate saranno in diretta, aperte a tutto il pubblico e agli operatori di settore i quali, accedendo a una speciale sezione privata, potranno interfacciarsi direttamente con i designer e richiedere informazioni e materiali. La vocazione di Altaroma di promuovere una settimana della moda per sostenere i giovani designer, gli outsider, e le realtà indipendenti si rafforza e si inserisce all’interno di una strategia condivisa con le altre manifestazioni di Firenze e Milano, in un unico calendario continuo del fashion italiano.

Promozione soprattutto per i giovani

“Nulla ci riempie più di orgoglio quanto il fatto di essere riusciti a essere presenti – dichiara Adriano Franchi, direttore generale di Altaroma -. Garantire un’edizione completa, se pur in forma digitale, è per noi e per i nostri brand importantissimo. Abbiamo lavorato duramente in questi anni per fare sì che la Roma Fashion Week fosse parte integrante del sistema. Con noi Agenzia Ice, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e i nostri soci”. “Lavoriamo in sinergia con Firenze e Milano – aggiunge Adriano Franchi -. Fungendo da veicolo di promozione per tutte quelle giovani realtà indipendenti che iniziano il loro cammino nel Fashion System, e saremo qui per loro”.

Dodici sfilate in programma

In programma dodici sfilate, che vedranno tra gli altri alcuni tra i finalisti di Who is on next? 2020, tre talk – uno per ogni giornata – performance. Nonché la settima attesa edizione di Showcase, il format dedicato ai giovani brand emergenti che attira buyer e stampa da ogni angolo del mondo. Settantotto brand selezionati, tra loro alcuni già presenti nel vivaio Altaroma. // Delirious Eyewear, 0770, 107 Gioielli, Alessandra Balbi, Alldaylong, Amato Daniele, Annagiulia Firenze, Aru Eyewear, Asciari, Asiana. Poi Ballerì Sorrento, Bams, Batog, Bav Tailor, BGBL – bouncing bags, Camera Creativa, Carolina Ravarini, Casa Preti, Chiara Perrot, Chitè.

Ecco i brand ad Altaroma

Inoltre Dejamis, Dellamonica, Delve Artisanal jewelry art, DeRosis, EllemenTi, Eticlò, Face to face style, Ferilli Eyewear, Fili Pari, Francesca Cottone, Francesca Marchisio, Frei und apple, Frida Querida Firenze, Froy, Gaiofatto, Giulia Barela Jewelry, Gretel Z., Habanero, Id.eight, Italo Marseglia, Jajo Made in Italy, Lana Volkov, Lavinia Fuksas, Le Nine’. Ed ancora, Les Jeux Du Marquis, Maiorano, Maison Luigi Borbone, Malìa Lab, Marco Trevisan, Maria Sapio, Massimo Melchiorri, Matt Moro, Mich Vasca, MSB Cameos, Of handmade, Officine 904, Paoli, Pomees de Claire, Rifò, Roberto di Stefano, Roberto Lucchi, Sabrina Formica, Sartoria 74, Scilé, SG 83 di Silvia Gatti, Skato’ design, Tepito, The Beatriz, Valentina Poltronieri, Valeria Vezzani, Vanessa Saroni, Verybusy, VillaTrentuno, Vitelli – Maglieria Italiana, Yarden Mitrani, Yekaterina Ivankova, Zerrobarracento, Wuuls.

Per approfondire