Anagnina, ancora ressa alla fermata metro. Distanziamento, ma de che? (video)

Foto Agenzia Dire. Dopo la denuncia riportata da Davide in una intervista a Roma Today di lunedì scorso, ci risiamo anche questa mattina. Di nuovo assembramenti e attese interminabili si sono registrati infatti alla stazione della metro di Anagnina. Con un video postato da un’utente, Cristina Fabi. Direttamente sul sito Facebook del gruppo ‘sei di Cinecittà est se…’. Che vale più di mille parole. Tutti ammassati, come succedeva negli anni ‘80 per entrare nelle discoteche. Quando fuori c’era la fila e dentro spesso i locali erano vuoti. Il paragone non è inappropriato, perché il serpentone umano all’esterno della stazione sembra essere provocato da una precisa strategia. Ovvero quella di lasciare libere le banchine all’interno, per evitare la calca all’arrivo dei treni. Così gli addetti alla sicurezza fanno scendere le persone un poco alla volta, ma il problema non si risolve. Perché se nel sottosuolo c’è meno gente, in superficie sembra di stare allo stadio. Prima delle chiusure imposte dal covid. In questo modo, almeno a colpo d’occhio la sicurezza non è certo garantita. E spostare il problema di qualche centinaio di metri non serve a nulla. Unica soluzione, sarebbe la presenza di un numero maggiore di treni. Ma per questo sembra che non ci siamo i soldi, o la volontà politica. E allora e’ inutile stupirsi ogni sera. Quando ci tolgono il fiato con la curva del contagio impazzita, anche a Roma.

Il Covid in metropolitana. Trasporti, è scandalo! (Video)

Alla stazione Anagnina in coda senza distanziamento. Le denunce shock degli utenti

Il video della calca di questa mattina alla stazione metro di Anagnina postato da una cittadina  utente lascia senza parole. Alla faccia dei richiami a potenziare il trasporto pubblico, lanciati anche da luminari come il direttore sanitario dello Spallanzani professor Vaia. E in queste condizioni il 18 dovrebbero anche riaprire le scuole superiori, poveri noi. Ma il caso di oggi non è isolato. Perche analoga denuncia era arrivata appena due giorni fa. Da parte di un altro cittadino, Davide. che aveva contattato l’agenzia di stampa Dire. Alla quale aveva girato il video filmato con il suo smartphone. Stesse scene, con due addetti alla sicurezza che ‘dirigevano il traffico’. E il serpentone umano che si formava inesorabile. Così Davide aveva anche commentato sconsolato, prendo ogni giorno la metro per andare a lavorare. Ma che senso ha evitare assembramenti in banchina se poi ci tengono inchiodati qui fuori? Ma ovviamente, l’altro ieri come oggi non è arrivata nessuna risposta.

https://www.romatoday.it/attualita/assembramenti-metro-a-anagnina.html

 

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *