Ancora accoltellamenti alla stazione di Milano, l’autore sarebbe un maghrebino. Se è terrorismo, lo dicano

stazione centrale milano (2)

Almeno sei persone sono state aggredite in strada questa sera tra via Sammartini e viale Brianza, in zona Stazione Centrale, a Milano. La prima aggressione è avvenuta poco dopo le 17.30, in via Sammartini. Le vittime sono due donne, di 34 e 58 anni. La prima ha riportato un trauma al volto da colluttazione ed è stata trasferita in codice giallo all’ospedale San Paolo. La seconda, ferita lievemente a una mano, è stata soccorsa dai sanitari sul posto. Passati pochi minuti, 118 e polizia sono dovuti intervenire in viale Brianza, dove sono stati aggrediti quattro uomini, due dei quali trasportati in ospedale in codice rosso.

Tentativi di rapina?

Secondo il Corriere della Sera, il ferito grave è un uomo di 68 anni, e si accredita come movente il tentativo di rapina compiuto da due o più persone, una delle quali nordafricano. Nell’episodio coinvolte altre quattro persone, ma le loro condizioni non preoccupano i medici. Gli agenti della polizia hanno fermato uno dei presunti autori. Secondo le prime informazioni – dice il Corriere – sembra che il fermato, insieme a un altro uomo, abbia effettuato alcuni tentativi di rapina nella zona ferendo con un coltello le vittime. Alcune avrebbero riportato solo abrasioni mentre il 68enne è stato colpito in maniera seria all’altezza della spalla ed è stato trasportato in codice rosso al Niguarda. L’uomo a quanto pare intervenuto  insieme ad un’altra persona per soccorrere una donna rapinata all’uscita di casa.

Numerose le persone ferite da un nordafricano

Altre due persone sono state ricoverate in codice giallo uno al San Paolo e l’altro al San Carlo. Poco prima, alle 17.39, un altro tentativo di rapina nella vicina via Sammartini. Qui erano rimaste ferite una donna di 34 anni spagnola, trasportata in codice giallo al pronto soccorso del San Paolo per un trauma al volto, e una donna di 58 anni salvadoregna con una lesione lieve a una mano. I soccorritori del 118 sono intervenuti con due automediche e tre ambulanze. Gli agenti delle Volanti della questura hanno bloccato uno dei due presunti autori, visibilmente ubriaco. Si tratterebbe di un nordafricano. Ormai la situazione, anche alla stazione di Miano, è fuori controllo. Sono troppi anni che si è consentito ai criminali di fare delle stazioni la loro riserva di caccia.

Per approfondire