Ancora immondizia e degrado a Roma. E la Lega raccoglie le firme in Municipio XI

Il degrado nella città di Roma amministrata dai 5 Stelle sembra davvero non avere mai fine. Così i cittadini sono costretti a vivere in quartieri sporchi, con strade e marciapiedi maleodoranti. E con parchi e ville pubblici lasciati allo stato brado. Proprio ora che con il covid sarebbero estremamente utili. Per portare i bambini a giocare all’aria aperta. O per consentire una passeggiata al sicuro per i più anziani. Ma è sulla raccolta dei rifiuti che la giunta Raggi sta mostrando il suo vero tallone d’Achille. Con i cassonetti che sono sempre stracolmi di immondizia. E la raccolta differenziata che non funziona. O viene addirittura soppressa per ragioni di bilancio. Come è avvenuto nel quartiere di Colli Aniene.

Rifiuti, dopo il danno anche la beffa. E a Roma arriva la mazzata sulla Tari

Isole ecologiche senza controllo e immondizia per strada

Poi capita anche che isole ecologiche diventino delle vere e proprie discariche abusive, per mancanza di sorveglianza e di manutenzione. Un caso emblematico a questo proposito è quello di via dei Buonvisi, all’angolo con via dei Serlupi. Una zona verde, nel cuore del Muncipio XI e al confine con la riserva naturale della Valle dei Casali. È proprio qui che ormai da mesi, ogni notte e la mattina presto all’alba viene scaricato di tutto. Dai soliti camioncini improbabili, con targhe bulgare o rumene. E con a bordo rom provenienti dalla Magliana, o dagli insediamenti abusivi in fondo a via Isacco Newton. E ultimamente, spesso scoppiano anche piccoli incendi. Con i resti dell’immondizia che rimangono in mezzo alla strada. Una situazione intollerabile, che il gruppo municipale della Lega ha voluto denunciare con una raccolta firme. Per chiedere alla sindaca Raggi e alla Prefettura di Roma di installare una telecamera di sorveglianza. E di mettere in sicurezza tutta l’area.

Stop a degrado e discariche abusive. Il gruppo della Lega al Municipio XI chiede subito una telecamera a via dei Buonvisi

I ragazzi della Lega guidati dal coordinatore giovanile del Municipio XI Enrico Nacca hanno raccolto questa mattina centinaia di firme in via Bravetta. Per chiedere la immediata installazione di una telecamera a circuito chiuso. In prossimità dell’isola ecologica di Via dei Buonvisi, all’angolo con via dei Serlupi. Dove è sorta a tutti gli effetti una mini discarica abusiva. Perché i cassonetti sono collocati in una zona buia e relativamente lontana dalle abitazioni. Ideale per scaricarci di notte e all’alba immondizia di ogni tipo. Alla quale ultimamente viene anche spesso dato fuoco. Porteremo queste firme direttamente al Prefetto, al Questore e alla sindaca Raggi, hanno detto a 7Colli i promotori del banchetto. Che è stato organizzato sotto la direzione del capogruppo municipale del Carroccio Daniele Catalano. Anche se adesso lo stesso Municipio è senza guida politica, perché il presidente grillino è stato sfiduciato ed è decaduto. In attesa che si voti di nuovo però,  questa parte di città non può essere abbandonata all’incuria e al degrado. E la raccolta firme di questa mattina è un primo segnale concreto. Lanciato dall’opposizione, perché dalla maggioranza e dal Movimento 5 Stelle arriva solo un silenzio assordante.

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *