Anguillara, oltre mille in piazza per Salvini e Pizzigallo

anguillara salvini centrodestra (3)

Nel comprensorio lacustre non si era mai vista una piazza così affollata come quella di Anguillara oggi. C’era Matteo Salvini. Oltre mille persone erano nella capiente piazza del Mercato. Alle finestre dei palazzi erano esposti dai cittadini striscioni e bandiere della Lega e Fratelli d’Italia. Lo stesso Salvini se ne è accorto e ci ha scherzato su. Proveniente da Formello e diretto a Terracina, Salvini non ha voluto però far mancare il suo appoggio al candidato sindaco, l’avvocato Angelo Pizzigallo, andato al ballottaggio con la sinistra del Pd. I grillini, dopo anni di fallimenti, non hanno neanche avuto il coraggio di presentare la lista.

Anguillara, Pizzigallo al ballottaggio

Il segretario della Lega ha ringraziato gli intervenuti, tantissimi considerando che era un venerdì pomeriggio, e ha criticato duramente i malgoverni di sinistra e grillini ad Anguillara. “Leggendo i dossier – ha detto, mi sono stupito delle cose che non vanno qui, della cattiva gestione di Pd e soci. C’è molto da lavorare e sono sicuro che Pizzigallo ce la farà, ma occorre lavorare fino all’ultimo giorno”. Dal canto suo l’avvocato Pizzigallo ha detto che la prima cosa che farà sarà riqualificare le opere pubbliche che ci sono e che sono trascurate in questi ultimi anni. Non solo, ha anche evidenziato che negli ultimi dieci anni ad Anguillara non è stata realizzata alcuna opera pubblica.

Anche i sindaci di Civitavecchia e Manziana presenti ad Anguillara

A sostenere Pizzigallo sono anche venuti i sindaci di due comuni vicini. Ernesto Tedesco, di Civitavecchia, che ha convintamente appoggiato Pizzigallo e Anguillara, e Bruno Bruni, sindaco di Manziana. C’erano anche, come sempre ai comizi di Salvini, una ventina di poveri disturbatori, non di Anguillara, che hanno tentato di srotolare uno striscione volgare, ma sono stati immediatamente messi in riga da tre carabinieri. Sono ventuti a provocare, non avendo altri argomenti, ma hanno dovuto inghiottire la rabbia di vedere piena una piazza che loro non riempiranno mai. Tra la folla, molti tricolori e bandiere con scritto “Ora processateci tutti!”.

 

Per approfondire