Arriva lo Sputnik: incontro a Roma tra scienziati russi e italiani sul vaccino

vaccino sputnik

Arriva il vaccino russo Sputnik. Su questo Ue e Italia non mantengono le irragionevoli sanzioni alla Russia. “E’ in corso un meeting tra l’Istituto nazionale di malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma e il Centro nazionale di ricerca epidemiologica e microbiologia N. Gamaleya, noto per aver sviluppato il vaccino russo Sputnik V. Lo comunica l’Unità di crisi della Regione Lazio.

Sputnik, incontro con gli esperti dello Spallanzani

All’incontro odierno partecipano anche l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato, il direttore del Centro N. Gamaleya Alexander Gintsburg, e Nina Kandelaki, direttore del Dipartimento dello sviluppo dei progetti sanitari del Fondo russo di investimenti diretti (Rdif), nonché il ministro consigliere dell’Ambasciata russa, Maxim Burlyay.  “L’incontro – spiegano dall’Unità di Crisi – si svolge nell’ambito di un consolidato rapporto di cooperazione scientifica tra Roma e Mosca teso a facilitare il dialogo anche per sviluppi produttivi”.

L’Agenzia europea dl farmaco ha avviato ieri la revisione

Ieri il comitato per i medicinali umani (Chmp) dell’Agenzia europea del farmaco (Ema) ha avviato infatti una revisione continua del vaccino russo anti-Covid lo Sputnik V (Gam-Covid-Vac). Il richiedente dell’Ue per questo medicinale è R-Pharm Germany GmbH. Lo comunica l’Ema: “La decisione del Chmp di avviare la revisione a rotazione si basa sui risultati di studi di laboratorio e studi clinici negli adulti. Questi studi indicano che lo Sputnik V innesca la produzione di anticorpi e cellule immunitarie che prendono di mira il coronavirus Sars-CoV-2 e possono aiutare a proteggere dal Covid-19′.

I russi: mettendo da parte la politica ce la faremo

L’Ema – prosegue la nota -valuterà i dati non appena saranno disponibili per decidere se i benefici superano i rischi. La revisione continua proseguirà fino a quando non saranno disponibili prove sufficienti per la domanda formale di autorizzazione all’immissione in commercio”. “Aspettiamo gli ispettori dell’Ema negli impianti per la produzione di Sputnik V”, dichiarano i responsabili della campagna per la commercializzazione del vaccino russo in un tweet dopo l’annuncio dell’Ema. “Combattiamo insieme il Covid e solo mettendo da parte la politica possiamo sconfiggere la pandemia”, si precisa.

Il generale Figliuolo: aumentare i punti di somministrazione

I punti di somministrazione devono essere aumentati utilizzando ogni possibile soluzione, dai siti produttivi agli assetti della Protezione civile e delle Forze Armate. E’ quanto avrebbe detto, a quanto si apprende, il neo commissario straordinario all’emergenza Covid Paolo Francesco Figliuolo. Nel corso della riunione tra governo-Regioni ed enti locali sul piano vaccini.

 

Per approfondire