Arriva VoloCity, l’elicottero elettrico che collegherà Fiumicino al centro come un drone

Arriva VoloCity. E si tratta di un innovativo elicottero elettrico, che ha ottenuto tutte le certificazioni necessarie. E che tra due, tre anni al massimo potrà consentire un collegamento veloce ed ecologico tra l’aeroporto internazionale di Roma Fiumicino e il centro della città. Con la possibilità di decolli e atterraggi verticali, in aree predisposte o sul tetto dei palazzi. In stile USA, verrebbe da dire. Sembra fantascienza per l’Italia, ma invece non è così. Infatti Aeroporti di Roma, Atlantia e l’azienda tedesca Volocopter hanno firmato un protocollo d’intesa dettagliato. E il nuovo taxi dei cieli dovrebbe decollare prima del Giubileo del 2025. Con i suoi 18 motori completamenti elettrici e ad impatto zero. Chiaro che si tratterà di un mezzo di nicchia, ma non di una semplice testimonianza. Con un prezzo alto (140 euro) per la corsa, ma accessibile a business men interessati. Che in pochi minuti potranno raggiungere la loro riunione d’affari. Senza inquinare o perdere tempo nel traffico.

La soddisfazione per VoloCity dei firmatari dello storico accordo

“Siamo orgogliosi di contribuire a plasmare il futuro in collaborazione con Volocopter. Uno degli sviluppatori più avanzati per questo nuovo tipo di velivolo e di servizio. Questa partnership  – ha commentato Marco Troncone, Amministratore Delegato di Aeroporti di Roma – testimonia l’impegno di ADR verso la sostenibilità e l’innovazione. E anche la nostra volontà di essere pionieri nel progettare la mobilità intelligente del futuro su queste premesse.”

ADR, Atlantia e Volocopter uniti per un trasporto aereo urbano intelligente e sostenibile

“Siamo fiduciosi che la collaborazione tra ADR e Volocopter possa dare vita, a breve termine, a importanti innovazioni dal punto di vista industriale. Queste due aziende sono fortemente focalizzate sullo sviluppo di attività sostenibili e vantano una forte competenza tecnica. Come Atlantia, continueremo a sostenere la diffusione della mobilità aerea urbana nel nostro hub internazionale di Roma e nel nostro sistema aeroportuale di Nizza, Cannes e Saint Tropez. Orgogliosi di sviluppare una nuova tecnologia di trasporto che potremo poi esportare negli altri nostri aeroporti europei, oltre che su scala globale”, ha dichiarato Carlo Bertazzo, CEO di Atlantia.

“Abbiamo ampiamente dimostrato le capacità di volo dei nostri velivoli a grandezza naturale – ha commentato invece Christian Bauer, Chief Commercial Officer di Volocopter -. Ora il nostro obiettivo è implementare l’ecosistema UAM (Mobilità Aerea Urbana) in diverse città, come ad esempio Roma, per ospitare le nostre soluzioni di mobilità completamente elettriche dopo la loro certificazione. Non poteva esserci partner migliore di ADR per portare in Italia questa entusiasmante modalità di mobilità, dato che è riconosciuto come uno degli aeroporti più innovativi e sostenibili d’Europa”.

Per approfondire