Furti di stranieri nella Capitale, tutti senza fissa dimora e con precedenti: perché sono ancora qui?

carabinieri arresto (2)

Negli ultimi giorni, i Carabinieri del Gruppo di Roma hanno intensificato i controlli nelle principali aree d’interesse artistico e nelle zone commerciali della Capitale. Controlli finalizzati a prevenire e reprimere reati di natura predatoria. I Carabinieri, coordinati dalla Procura della Repubblica di Roma, hanno arrestato 5 stranieri, gravemente indiziati del reato di furto aggravato, utilizzo fraudolento di carte di pagamento e ricettazione in concorso. Nei pressi di un noto esercizio commerciale nella centralissima via del Corso, i Carabinieri del Comando di Roma Piazza Venezia hanno arrestato due cittadine straniere. Una peruviana di 39 anni e una argentina di 24, entrambe senza fissa dimora e già con precedenti specifici.

Turisti nella Capitale obiettivo degli stranieri

Le due bloccate immediatamente dopo aver sottratto la borsa ad una turista italiana che si era appena distratta per cercare la sua taglia di un capo di abbigliamento. All’interno della borsa rubata, oltre agli effetti personali, documenti di identità, il cellulare c’erano anche 2000 euro in contanti. La borsa è stata riconsegnata alla vittima e le due donne sono state accompagnate e trattenute in caserma. Invece in piazza della Repubblica, i Carabinieri della Stazione Quirinale hanno arrestato un cittadino romeno di 45 anni. Anche lui senza fissa dimora e con precedenti. Preso dai militari all’uscita della metro linea “A”, su segnalazione di un cittadino che lo stava seguendo. Dopo che, a bordo della metropolitana, lo aveva visto asportare con destrezza il portafogli contenente 700 euro, carte di credito e documenti personali, ad un cittadino italiano.

Furti nella Metro e nei negozi

La refurtiva subito riconsegnata mentre il 45enne condotto in caserma e trattenuto. Nella serata di ieri, infine, i Carabinieri della Stazione Roma Macao su segnalazione giunta al numero di emergenza 112, sono intervenuti in un negozio di alimentari. Lì hanno arrestato due cittadini stranieri, un 21enne marocchino e un 35enne tunisino, entrambi senza fissa dimora e con precedenti, che avevano cercato di portare via della merce senza pagare. I due notati da un Carabiniere libero dal servizio che li ha bloccati. Tutti gli arresti convalidati.

Per approfondire