Aveva insultato su Fb una deputata renziana: scoperto e denunciato un 53enne romano

deputata renziana, fb

La polizia postale ha denunciato un 53enne romano accusato di avere rivolto sui Social network insulti alla deputata renziana Lucia Annibali. L’esponente di Italia Viva, già candidata col Pd, è stata vittima di un’aggressione con l’acido da parte dell’ex ed è diventa un simbolo contro la violenza sulle donne.

I post su Facebook a sostegno dell’ex

Tra i messaggi, scritti nel febbraio scorso, spicca uno particolarmente clamoroso. Un post riportato da numerosi organi di stampa, pubblicato con l’uso di un falso profilo Facebook che affermava “Luca Varani sei il mio mito. Onore e grazie a Luca Varani, hai fatto il tuo dovere da uomo per una misera infame”, riferendosi all’ex fidanzato della deputata, responsabile nel 2013 dell’aggressione con l’acido ai suoi danni.

Chi è Lucia Annibali

Le attività di Open Source Intelligence effettuate su internet dagli specialisti della polizia postale hanno permesso di rilevare la convergenza di alcuni elementi che connotavano alcuni messaggi presenti in altri profili social, riconducibili a un uomo di 53 anni e residente a Roma, nei cui confronti si sono concentrate le indagini. Sono stati quindi acquisiti ulteriori elementi definiti dalla polizia postale “inequivocabili sulla responsabilita’ del soggetto identificato”. L’uomo ha poi ammesso di aver aperto il profilo “fake” sfruttando connessioni anonime. Ammettendo, inoltre, di essere l’autore dei messaggi rivolti alla Annibali. Il 53enne romano dovrà rispondere del reato di istigazione alla violenza.

La deputata renziana e i 10 denunciati da Laura Boldrini

L’iniziativa a tutela della deputata renziana segue altre iniziative analoghe per esponenti politici aggrediti verbalmente sui Social network. In passato, a tutela di Laura Boldrini presidente della Camera, la polizia postale è intervenuta più volte. Anche con perquisizioni effettutate in casa degli autori dei post più pesanti. Clamorosa, ad esempio, l’iniziativa giudiziaria nei confronti di un 58enne della provincia di Cosenza. Complessivamente, sono stato almeno una decina le persone denunciate per aver diffamato o minacciato l’ex presidente della Camera.

Per approfondire