Basta un forte acquazzone a mandare in tilt la Roma della Raggi

acquazzone a roma

“E’ bastato, come troppo spesso accade, un acquazzone di stagione, per mandare in tilt la capitale d’Italia. Le immagini di Roma nord che stanno circolando sul web, con gli automobilisti in difficoltà e i commercianti che cercano di liberare le caditoie, sono la chiara dimostrazione del totale fallimento di questa giunta capitolina anche su tale aspetto: manca una adeguata manutenzione e quanto accaduto oggi ne è l’evidente riprova”. Lo dichiara il consigliere di Fratelli d’Italia della regione Lazio Antonello Aurigemma.

“Se, come si dice in questi casi – aggiunge – la pioggia serve per lavare e ripulire le strade, auspichiamo veramente che i cittadini alle prossime elezioni comunali possano anche loro fare pulizia, mandando a casa una sindaca che ha fatto solo disastri. E ciò è abbastanza evidente a tutti”.

Salvini: solidarietà ai cittadini della Capitale

“Poco fa a Roma in corso Francia, terrificante. Solidarietà ai cittadini della Capitale”. Lo scrive Matteo Salvini, postando un video con le strade allagate di Roma, dopo il nubifragio che si è abbattuto sulla città.

“Siamo alle solite: grazie a 5 anni di zero manutenzione, immobilismo, annunci, e incapacità, Roma è stata messa in ginocchio da qualche minuto di pioggia. La Raggi costringe i romani a rimpiangere di non aver comprato una barca invece dell’automobile. Eppure in Campidoglio, i soloni pentastellati pensano anche di ricandidarsi. Con che coraggio?”.Lo dichiara il coordinatore romano della Lega, Alfredo Becchetti.

L’acquazzone trasforma Roma in un parco a tema

“Se voleva fare un parco a tema, Virginia c’è riuscita: in pochi minuti di pioggia, Corso Francia è diventato un affluente del Tevere, si sono formati i famosi laghi di Ponte Milvio e Piazzale Clodio. A via Giulia, invece, è sbucata una cascata. Mancavano i coccodrilli, qualche liana, canoe e cappelli da esploratore e si poteva far pagare un biglietto ai visitatori. Questa però è la desolante realtà della Roma a 5 Stelle. La Raggi può dire quello che vuole: dopo 5 anni di nulla e proclami capziosi, Roma è una città disastrata da tutti i punti di vista. Abbia un minimo di buon senso e non si ricandidi”. Lo dichiara il coordinatore Forza Italia del I Municipio, Francesco De Micheli.

Critiche alla Raggi persino da sinistra

“Città completamente allagata, traffico bloccato, caditoie ovviamente otturate. E come se non bastasse l’intervento dei vigili del fuoco per salvare 40 bambini bloccati in un asilo. Inaccettabile. Ogni volta, un semplice temporale a Roma diventa un nubifragio. Basta Raggi, basta!”. Lo scrive su Twitter Luciano Nobili, deputato di Italia Viva.

Per approfondire