Bernardino Passacantili, ecco chi è l’operaio morto ieri a Roma

Si chiamava Bernardino Passacantili l’operaio morto ieri a Roma. Dopo un volo di dieci metri dall’impalcatura del cantiere nel quale stava lavorando. L’uomo aveva 52 anni ed era originario di Licenza, un comune sui Monti Lucretili. Padre di due figli, un maschio e una femmina, e nonno di quattro nipoti. Si tratta della ennesima tragedia sul lavoro, per una scia di morte che non accenna a diminuire. Lasciando dietro di se’ dolore e sconforto. Ma anche tanta rabbia.
Perché nel 2022, perdere la vita per portare lo stipendio a casa non può e non deve essere accettabile. I dati in questo senso parlano chiaro. Nel 2021 i morti sul lavoro sono stati 1221, nonostante il lockdown. E solo nel mese di gennaio di quest’anno, ben 46. Non è un caso che il tema sia stato affrontato spesso anche dal Presidente della Repubblica, al pari di una vera e propria emergenza nazionale. E purtroppo Bernardino Passacantili si aggiunge al triste elenco. Che vorremmo al più presto vedere vuoto. Anche attraverso il potenziamento delle prescrizioni di sicurezza per chi fa impresa. Dei controlli. E della prudenza, che davvero non è mai troppa.

Bernardino Passacantili suonava nella banda del paese ed era amato da tutti

Bernardino era molto conosciuto e benvoluto in paese: realizzava quadri per l’infiorata e presepi, e suonava il clarinetto per la banda del suo paese.Tifoso della Lazio, Passacantili lascia due figli: un maschio e una femmina. L’uomo era inoltre nonno di 4 nipoti.

La comune di Licenza è sconvolto da quanto accaduto ed ora piange la scomparsa di Bernardino. Come ha ricordato il sindaco con parole commosse. ‘Mentre Licenza si apprestava a ricordare il primo anniversario della prematura scomparsa di Luciano Romanzi, una tragica notizia ha sconvolto tutta la comunità: un cittadino è morto sul posto di lavoro. È assurdo come ancora oggi, tra l’altro alla vigilia del 1° maggio, Festa dei Lavoratori, possano consumarsi tragedia simili. Bernardo era una persona timida, mite, pacata ma nonostante la sua estrema riservatezza, è sempre stato partecipe in ogni iniziativa musicale del paese. Ora, al cospetto del Signore, esprime tutta la bellezza della tua arte e proteggi la tua famiglia che tanto di ha amato. Buon viaggio.’ 

 

Per approfondire