Calcio, Roma e Lazio tornano in campo. È la fine di un incubo

Roma e Lazio potranno nuovamente scendere in campo per allenarsi. La Regione Lazio ha stabilito con una propria ordinanza che dal 6 maggio saranno possibili gli allenamenti individuali anche per atleti impegnati in giochi di squadra. Come il calcio. Certo si tratta di un primo timido passo. Ma denso di un grande significato simbolico. Il calcio riprende, anche se con la massima prudenza. Rispettando scrupolosamente le regole e il distanziamento sociale. Niente partitelle o allenamenti collettivi, sia chiaro. Ma la possibilità di riaprire i cancelli di Formello e di Trigoria. Di indossare di nuovo gli scarpini e di dare qualche calcio al pallone. Oltre che di eseguire i propri programmi di allenamento personalizzati. Gli uomini di Simone Inzaghi e di mister Fonseca sono pronti, e già nei giorni scorsi era arrivato l’appello di due campionissimi come Edin Dzeko e Ciro Immobile. L’Italia è entrata ufficialmente nella fase due, e il calcio segue di conseguenza. Chiaro che per ora di campionato non se ne parla, ma non è completamente escluso che si arrivi a un recupero delle partite da disputare addirittura nella stagione estiva. Alla Lazio andrebbe bene, e anche il giallorosso Javier Pastore ha fatto sapere che la squadra della Roma non farebbe problemi.

Il calcio riprende ad allenarsi. Al via le squadre in Campania, Emilia Romagna Lombardia e Lazio

Il calcio sta per riprendere in tutta Italia. Anche se per ora si tratta solo di allenamenti individuali a porte chiuse. Ma comunque fatti all’interno dei centri sportivi dei club. Con la possibilità per gli atleti di scendere in campo e toccare nuovamente il pallone. Si parte proprio oggi dalla Campania con il Napoli, poi seguiranno domani l’Emilia Romagna con Bologna, Parma e Sassuolo. Da martedì 5 anche l’Inter dovrebbe riprendere ad  allenarsi e tra mercoledì e giovedì  sarà la volta di Lazio e  Roma. Più prudente invece il Milan. Che ha scelto la linea di riprendere ad allenarsi solo dopo aver fatto i tamponi a tutti gli atleti e allo staff della squadra al completo. Quindi se ne potrà forse riparlare a fine settimana. In ogni caso il governo ha dato il via libera, ovviamente a certe condizioni. Spetta poi ai governatori decidere la data ufficiale per consentire agli atleti di tornare ad allenarsi. E alle società stabilire quali criteri adottare, per garantire che ogni rischio possa veramente essere ridotto al minimo.

Lazio e Roma scaldano i motori. Ma ancora per il campionato siamo in alto mare

La Lazio e la Roma ritorneranno nei rispettivi centri sportivi ad allenarsi da mercoledì e giovedì prossimo. Così stabilisce una ordinanza della Regione, che recepisce le nuove regole imposte dal governo per gestire la fase due. Ovviamente si tratterà di allenamenti individuali, garantendo distanziamento sociale e assenza di ogni contatto tra i giocatori. Ma sarà possibile nuovamente calcare il campo, e sarà certamente per tutti una sensazione piacevolissima. Per la ripresa del campionato invece siamo ancora nel campo delle ipotesi. E anche se dovesse essere, si giocherebbe ovviamente a porte chiuse. Ma è stato lo stesso ministro dello sport Spadafora a raffreddare facili entusiasmi. Di ripresa del campionato per ora non se ne parla, ha chiarito ieri su Facebook. Mentre per passare dagli allenamenti individuali a quelli di squadra bisognerà aspettare il 18 maggio. Sempre nel rispetto di tutte le norme di sicurezza in vigore. Ma le squadre capitoline sarebbero anche favorevoli a terminare il torneo d’estate, se fosse necessario. Il presidente della Lazio Lotito ha dichiarato più volte che il campionato va comunque concluso e la squadra di Simone Inzaghi non vede l’ora di riprendere la volata scudetto. Mentre la Roma è ancora in corsa per il quarto posto. E per l’Europa League, se e quando l’UEFA deciderà che le coppe europee potranno riprendere. Insomma, per ora si tratta solo di un raggio di sole. Sperano davvero che ci aiuti a lasciarci questo periodo orribile presto alle spalle.

https://www.lacronacadiroma.it/2020/05/ce-lordinanza-regionale-lazio-e-roma-in-campo-dal-6-maggio/

Per approfondire