Casbah Termini, romeno arrestato perché minacciava di lanciare bottiglie contro i passeggeri

rapinatori Natale roma

Dieci persone denunciate a piede libero e 12 sanzionate amministrativamente. E’ il bilancio del nuovo servizio straordinario di controllo dei Carabinieri della Compagnia Roma Centro. Nell’area della stazione ferroviaria “Termini” e le vie circostanti fino a tutta piazza dei Cinquecento, frequentata da numerose persone, tra cui turisti e pendolari. L’attività rientra nell’ambito di un più ampio piano strategico pianificato dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Roma per prevenire e reprimere reati di natura predatoria e contrastare situazioni di degrado, abusivismo e illegalità. In linea con l’azione fortemente voluta dal Prefetto Bruno Frattasi in seno al Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Romeno arrestato all’interno della stazione Termini

Un cittadino 31enne di nazionalità romena denunciato per il reato di porto abusivo di oggetti atti a offendere. L’indagato sorpreso all’interno dello scalo ferroviario, mentre impugnava due bottiglie di vetro e minacciava di lanciarle senza alcun motivo in direzione dei passeggeri in transito. Cinque altri soggetti invece, sono stati denunciati poiché sono stati sorpresi dai militari mentre molestavano i viaggiatori all’interno della stazione ferroviaria “Termini”, avvicinandosi con insistenza, richiedendo loro l’elemosina ed offrendo “assistenza” nei pressi delle biglietterie.

Denunciati perché stazionavano all’interno della struttura

Mentre, mentre altri quattro denunciati per l’inosservanza del divieto di ritorno nel Comune di Roma emesso nei loro confronti. Dodici persone, infine,  sanzionate amministrativamente dai Carabinieri per violazione del divieto di stazionamento nei pressi della stazione Termini. A loro carico emesso contestuale ordine di allontanamento per 48 ore dalla predetta area.

Per approfondire