Civitavecchia, paura al porto: furgone cade in mare. Ripescato dai Vigili del Fuoco

Incidente in porto a Civitavecchia. Secondo quanto si apprende, questa mattina un furgone è caduto in mare mentre si svolgevano le operazioni di carico e scarico di un traghetto. Il mezzo, per cause ancora al vaglio degli investigatori della Guardia costiera, è finito in acqua senza il conducente. Sul posto stanno operando i vigili del fuoco per mettere in sicurezza l’area, recuperando il furgone e limitando i danni all’ambiente.

Caduto in mare

Il mezzo caduto in mare è di proprietà di un giovane ucraino. Si tratta di un furgone telonato il cui conducente, prima di scendere, probabilmente non lo ha assicurato con il freno di stazionamento. Si ipotizza che il forte vento possa averlo spinto fino alla banchina e poi al mare. Sul posto i vigili del fuoco, con un sommozzatore, si sono accertati che nessuno fosse all’interno dell’abitacolo. Successivamente, con l’ausilio di una gru, il furgone è stato imbragato ed è stato riportato sulla banchina.

Paura al porto

Scene di panico del proprietario sono state gestite dalla professionalità dei vigili del fuoco e della Capitaneria di Porto. Non è la prima volta che un mezzo cade in mare al porto. Una volta c’era addirittura il conducente: per salvarlo fu necessario l’intervento dei sommozzatori.

Per approfondire