Colpo alla mafia nigeriana. Maxi operazione contro riciclaggio e immigrazione clandestina

Un’ imponente operazione vede impegnate le Forze dell’ordine in arresti e perquisizioni. Il blitz è in corso in varie regioni italiane, con circa seicento Finanzieri del Comando Provinciale di Cagliari e del Servizio Centrale Investigativo Criminalità Organizzata. L’attività rappresenta il corollario di una complessa indagine, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia e Antiterrorismo della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari. E condotta nei confronti di un’associazione per delinquere di matrice nigeriana finalizzata al riciclaggio internazionale di capitali illeciti. Tra i reati anche il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Ulteriori notizie saranno rese note appena disponibili nel corso della giornata.

Mafia nigeriana, la nuova frontiera del crimine in Italia

La mafia nigeriana è già ben radicata in Italia. Grazie alla politica delle porte e dei porti  aperti ai clandestini e agli immigrati illegali, già da molti anni. E ora ne paghiamo le conseguenze. Con affari illeciti che spaziano in diversi campi. Dal favoreggiamento della immigrazione clandestina, al riciclaggio di denaro proveniente da commerci illeciti e dal traffico di armi e droga. Ma nel recente passato, gli inquirenti hanno trovato anche agganci con truffe legate ad internet e al mercato illegale delle criptovalute. Insomma, una vera e propria piovra. Con tentacoli ramificati nel territorio, e sistemi di affiliazione aggressivi e spietati. Che però in queste ore sta subendo un colpo durissimo. Grazie all’azione coordinata della Procura e delle Forze dell’ordine impegnate attivamente sul campo.

 

Per approfondire