Coltelli, machete e spade: fermati tre stranieri con un arsenale di armi bianche

machete

A bordo di un furgone nascondevano 13 telefoni cellulari di varie marche, di cui uno risultato provento di un borseggio, cinque coltelli con lame di lunghezza variabile tra 19 e 21 centimetri, quattro spade di lunghezza tra 33 e 70 centimetri, un machete di 44 centimetri, due riproduzioni di pistole ad avancarica sprovviste di marca e matricola, vari arnesi per lo scasso e 1.075 euro in contanti.

Non hanno saputo spiegare la presenza del machete e delle spade

Per questo tre uomini, stranieri, sono stati denunciati dai carabinieri con l’accusa di ricettazione a seguito di un controllo in viale Cavalieri di Vittorio Veneto in zona Balduina a Roma. I tre, al momento della verifica, non hanno saputo fornire valide giustificazioni sulla provenienza dei machete e delle altre armi bianche e il possesso dei materiali successivamente sequestrati dai carabinieri. Il conducente del furgone, con targa romena, inoltre, ha esibito ai militari una patente di guida risultata falsificata. Il telefonino provento di furto e’ stato restituito alla legittima proprietaria mentre la restante parte della merce e’ stata sequestrata insieme al furgone.

Per approfondire