Coronavirus, preoccupante il caso-Lazio: cosa non funziona?

vaccino contagi coronavirus

Il coronavirus non dà tregua, soprattutto nel Lazio. Sono 1.350 i nuovi casi totali di Coronavirus in Italia e i morti sono 17 rispetto ai 15 di ieri. Gli attuali positivi sono 45.079, +981 da ieri. I tamponi effettuati ieri sono 55.862 tamponi, ossia molti meno di due giorni fa. Per quanto riguarda le terapie intensive, sono 10 in più rispetto a ieri e 232 in totale. Tra le regioni, nessuna ha avuto zero contagi e in testa c’è la Campania con 243. Preoccupante la situazione del Lazio. “L’incremento dei dati della pandemia della Regione Lazio merita attenzione. Ma i numeri vanno valutati su un periodo più lungo”. Lo dice Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell’Istituto Spallanzani di Roma.

Coronavirus, stabili i contagi ma meno tamponi

“Su oltre 8mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 198 casi. Di questi 117 sono a Roma e cinque i decessi. Bisogna tenere alta l’attenzione”. Lo evidenzia l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, nel bollettino quotidiano dell’Unità di crisi. “Nella Asl Roma 1 sono 28 i casi nelle ultime 24 ore e di questi due con link dalla Sardegna – prosegue l’assessore -. Quattordici sono i casi con link familiare o contatto di un caso già noto e isolato. Nella Asl Roma 2 sono 76 i casi nelle ultime 24 ore e tra questi venticinque sono i contatti di casi già noti e isolati. tre sono stati individuati in fase di pre-ospedalizzazione.

Molti i casi che provengono da fuori

Nella Asl Roma 3 sono 13 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di due casi con link dalla Sardegna e uno dal Marocco. Quattro i contatti di casi già noti e isolati e un caso individuato in fase di pre-ospedalizzazione e uno al test sierologico”. “Nella Asl Roma 4 – continua – sono 2 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di un contatto di un caso già noto e isolato e uno individuato su segnalazione del medico di medicina generale. Nella Asl Roma 5 sono 15 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di un caso di rientro dalla Sicilia, dieci sono i contatti di casi già noti e isolati. Un caso individuato in fase di pre-ospedalizzazione”. “Nella Asl Roma 6 sono 11 i casi nelle ultime 24h e si tratta di otto contatti di casi già noti e isolati e un caso individuato in fase di pre-ospedalizzazione.

Diversi i casi di coronavirus dalla Romania

Nelle province si registrano 53 casi e due decessi nelle ultime 24 ore”, aggiunge l’assessore. “Nella Asl di Latina sono quarantuno i casi e un decesso – avverte D’Amato -. I casi riguardano un link dalla Sardegna e uno dalla Romania. Diciotto i casi con link familiare o contatto di un caso già noto e isolato. Nella Asl di Frosinone si registrano otto casi e un decesso. Dei casi uno è di rientro dalla Romania, due sono contatti di casi già noti e isolati e un caso individuato in fase di pre-ospedalizzazione. Nella Asl di Rieti si registrano due casi e si tratta di contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl di Viterbo si registrano due casi e sono contatti di casi già noti e isolati”.

Per approfondire