Covid, diminuiscono gli indicatori ma schizza in alto la positività. Caos mascherine agli esami

contagi mascherine a scuola

Sono 18.678 i nuovi casi di coronavirus e 26 i morti in 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute sulla situazione del contagio. Sono 127.704 i tamponi, tra molecolari e antigenici processati in 24 ore, che fanno rilevare un tasso di positività pari al 14,6%. Aumentano i pazienti ricoverati con sintomi per il Covid, che sono 4.118 in totale e 42 in più di ieri. Calano invece i pazienti in terapia intensiva, che sono 183 in totale e 10 in meno di ieri. E’ quanto emerge dai dati del ministero della Salute sulla situazione del contagio.

Nel Lazio scendono gli indici ma sale la positività

“Oggi nel Lazio su 3.041 tamponi molecolari e 12.484 tamponi antigenici per un totale di 15.525 tamponi, si registrano 2.700 nuovi casi positivi (-242), sono 2 i decessi (-1), 454 i ricoverati (+2), 29 le terapie intensive (-2) e +2.013 i guariti. il rapporto tra positivi e tamponi è al 17,3%. i casi a Roma città sono a quota 1.672″. Lo comunica l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Falcone: troppa confusione sulle mascherine agli esami

Sull’utilizzo, o meno, delle mascherine agli esami di terza media e di maturità, ormai imminenti, “non è facile capire cosa succederà. Da un giorno all’altro cambiano le cose e si rincorrono voci diverse. Al momento sembrerebbe, il condizionale è d’obbligo, che l’utilizzo sia lasciato alla discrezionalità dei presidi o dei dirigenti scolastici regionali o macroregionali. E’ una decisione salomonica: se abbiamo annullato l’utilizzo delle mascherine in quasi tutti i luoghi pubblici, non vedo la ragionevolezza di fare una distinzione solo per il compito scritto alla maturità”. Lo evidenzia all’Adnkronos Salute Marco Falcone, professore associato di malattie infettive all’Università di Pisa e segretario della Simit, la Società italiana di malattie infettive e tropicali.

 

Per approfondire