Covid, è una catastrofe: malgrado gli annunci il virus non rallenta la corsa

dati sul covid ospedale (2)

Covid, è una catastrofe: malgrado gli annunci il virus non rallenta la corsa. L’ottimismo di molti sembra ingiustificato, perché il virus si è attestato su dati molto alti. Sono 34.767 i nuovi contagi da coronavirus in Italia secondo i dati diffusi nel bollettino di oggi. Da ieri sono stati registrati altri 692 morti, che portano il totale a 49.261 dall’inizio dell’emergenza legata all’epidemia. Nelle ultime 24 ore sono stati processati 237.225 tamponi, quindi meno dei giorni scorsi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 3.758, con un incremento di 10 unità. I soggetti guariti nel complesso sono 539.524 (+19.502 da ieri).

Altri 37 morti per Covid nel Lazio

Sono 2.658 i nuovi contagi da Coronavirus nel Lazio. Da ieri sono stati registrati altri 37 morti. Sono i dati forniti dall’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato dopo la videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, policlinici universitari e Bambino Gesù. “Su 30 mila tamponi(+3.159) si registrano 2.658 casi positivi (-9), 37 i decessi (-4) e +491 i guariti. Scende sotto al 9% il rapporto tra i positivi e i tamponi, calano i decessi e calano i positivi”. Nel Lazio sono 79.876 i casi positivi, di cui 3.257 ricoverati, a cui si aggiungono 337 pazienti in terapia intensiva e 76.282 in isolamento domiciliare. Dall’inizio dell’epidemia, i guariti sono in totale 18.273, i decessi 1.958 e il totale dei casi esaminati è pari a 100.107.

Situazione critica nelle Asl romane

“Nella Asl Roma 1 sono 603 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Venti sono ricoveri – prosegue l’assessore -. Si registrano otto decessi di 63, 63, 64, 66, 80, 81, 81 e 83 anni con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 713 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Trecentouno sono i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano sei decessi di 67, 73, 76, 79, 80 e 88 anni con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 258 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano cinque decessi di 47, 54, 65, 72 e 81 anni con patologie”.

Molti dei decessi avevano anche altre patologie

“Nella Asl Roma 4 sono 45 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl Roma 5 sono 158 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 64 e 75 anni con patologie – continua D’Amato – Nella Asl Roma 6 sono 236 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano sei decessi di 73, 77, 80, 83, 86 e 87 anni con patologie”.

645 i casi di Covid nelle provincie

“Nelle province si registrano 645 casi e sono dieci i decessi nelle ultime 24 ore – evidenzia l’assessore alla Sanità – Nella Asl di Latina sono 260 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 72 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 226 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano tre decessi di 65, 73 e 87 anni con patologie”.

“Nella Asl di Viterbo si registrano 73 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 79, 83, 85 e anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 86 casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 74, 90 e 92 anni con patologie”.

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *