Covid, oltre 90 casi a Monteverde. Cluster in un pub dopo la partita Italia Belgio

Oltre 90 casi di covid sono stati tracciati a Monteverde, nella zona ovest di Roma. Il cluster è scoppiato un paio di settimane fa, in un pub molto noto a via del Casaletto. Dove una grande quantità di gente si era ritrovata per vedere la partita di calcio Italia Belgio. Valida per i quarti di finale del campionato europeo poi vinto dagli Azzurri. Ma purtroppo già pochi giorni dopo, diverse persone avevano avvertito dei sintomi sospetti. E almeno 16 di loro, quasi tutti ragazzi, erano risultati positivi al tampone. Il contagio poi si è diffuso a macchia d’olio, iniziando proprio dalle famiglie delle persone colpite dal virus. E adesso le persone infette a causa di quella serata sarebbero già 91. Con età comprese tra i 14 e i 60 anni, anche se la media è di 21 anni. Probabilmente tra giovani e giovanissimi non ancora vaccinati. Così si parla già di ‘variante europea’ del virus, e potremmo essere solo all’inizio. Visti i festeggiamenti e gli assembramenti dopo la vittoria del titolo contro l’Inghilterra. E il giro con il pullman scoperto  per le strade del centro di Roma. Con la relativa coda di polemiche tra la prefettura e la federazione gioco calcio.

Incubo Wembley: il telecronista Rai Alberto Rimedio positivo al Covid

Dalla variante Delta a quella ‘europea’, il covid torna a preoccupare. E per il Lazio si parla già di zona gialla

La variante Delta del covid 19 rappresenterebbe ormai il 90% dei casi anche nel Lazio. Così il virus torna ad alzare la testa, con più contagi e un aumento di 25 unità anche nelle terapie intensive. E ritorna l’incubo delle chiusure e delle restrizioni. Per cui non si esclude il passaggio del Lazio in zona gialla già dal mese di agosto. Ma soprattutto la preoccupazione è per il prossimo autunno, con la ripresa delle scuole. Perché nessuno vuole rivivere l’incubo dello scorso anno. Tra Dad e contagi in tantissime classi. Allora l’unica strada è quella della prudenza e della responsabilità, accelerando sulle vaccinazioni. Per arrivare entro l’estate a coprire l’80% della popolazione della nostra Regione. Intanto però anche il calcio ha contribuito a far rialzare l’indice di positività. Non certo per colpa degli Azzurri, che sono stati protagonisti di una vittoria fantastica. Ma di qualche eccesso nei festeggiamenti. E negli assembramenti per vedere insieme le partite.

La mappa dei contagiati a Monteverde

Il range di età del cluster si attesta tra i 14 e i 60 anni.  L’età media dei contagiati è di 21 anni. Tra i positivi, 75 sono maschi mentre sono 16 le femmine. Dei casi, 84 su 91 hanno un’età inferiore ai 25 anni, che testimonia come la fascia giovane, quella che al momento ha una dose o nessuna, è quella più a rischio contagio. Ma quello di Monteverde non è l’unico cluster registrato dalla Asl Rm3. Oltre la “variante” Europei, infatti, nell’aumento dei contagi soprattutto tra i giovani ci sono anche altri due elementi da tenere in considerazione. Le riaperture dei locali, soprattutto quelli balneari, e le vacanze, o i camping come nei casi analizzati dall’azienda sanitaria.

Ostia, per esempio, in un locale dove si balla all’aperto sono emersi 16 casi confermati da Coronavirus. Tra camping e centri estivi, invece, la Asl ne ha contati altri sedici. Di questi sei arrivano da un campo di pallavolo con tanto di tre giorni di ritiro in Toscana, cinque sono i contagi registrati in un centro estivo in zona Portuense e altri 4 giovani romani, invece, sono rimasti contagiati in un camping in Puglia.

https://www.romatoday.it/attualita/focolaio-pub-monteverde-italia-belgio-.html

 

Per approfondire