Da Al Bano appello al coraggio: Amadeus faccia salire gli agricoltori sul palco dell’Ariston

albano

Il “vecchio leone” Al Bano non si smenrisce mai e fa un appello al coraggio di Amadeus. Certo, chi il coraggio non ce l’ha non se lo può dare, anche perché – aggiungiamo noi – non ci vuole certo coraggio per intonare “Bella ciao”… ”Amadeus faccia come Pippo Baudo nel 1984 con i metalmeccanici, lui li fece salire sul palcoscenico di Sanremo e gli fece dire quello che dovevano dire”. Così Al Bano Carrisi attraverso l’Adnkronos lancia un appello ad Amadeus dopo la decisione della Rai di non far salire gli agricoltori sul palco dell’Ariston. Sarà il direttore artistico di Sanremo a leggere un comunicato che porterà alla conoscenza del grande pubblico i problemi, le difficoltà e le richieste che provengono dal mondo agricolo.

Ennesimo passo falso della Rai che proibisce agli agricoltori di intervenire

”Gli agricoltori stanno soffrendo un brutto periodo – sottolinea il cantante pugliese – molte aziende agricole sono già chiuse, dobbiamo stare attenti a queste cose. Amadeus prenda i rappresentanti della protesta che hanno la dialettica più idonea e li faccia salire sul palco affinché possano esprimere, di fronte alla tutta la Nazione, le proprie istanze. Sanremo non è solo il festival della musicalità ma anche della socialità. Io sono figlio di contadini – ricorda Al Bano – fino a 17 anni ho sgobbato anche io in mezzo alla vigna e ai terreni e devo dire che l’agricoltura è stata la mia fortuna perché, quando ho visto quanto era duro fare il contadino, sono scappato, anche grazie alla mia vocalità”, conclude.

Per approfondire