Da venerdì il Lungotevere si potrà vivere: ecco gli appuntamenti

lungo tevere

Riparte da venerdì la tradizionale kermesse della Capitale “Lungo il Tevere… Roma” organizzata dall’associazione La Vela d’Oro. Fitto il calendario di appuntamenti culturali, teatrali, artistici. E c’è anche l’apertura di una finestra sullo stato di salute del fiume, attraverso i dibattiti promossi dal Cnr, il Consiglio Nazionale delle Ricerche. “Una ripartenza che si pone, ancora una volta, l’obiettivo di riqualificare un angolo della Città Eterna, compreso tra ponte Sublicio e ponte Sisto, da sempre nel cuore di turisti e cittadini – sottolineano gli organizzatori -.

Il Lungotevere si potrà anche raccontare

Con lo slogan #tiaffidoillungotevere prenderà vita una delle manifestazioni più attese che quest’anno punta a sottolineare l’importanza di non perdersi di vista. E  anche di non perdere di vista la responsabilità dei beni culturali e ambientali del passato da preservare per il futuro”. Per raccontare il Lungotevere da diversi punti di vista e partecipare così a #tiaffidoillungotevere sarà sufficiente realizzare un video messaggio di trenta secondi con il proprio smartphone. Da inviare tramite indirizzo di posta elettronica lungotevereroma2021@libero.it.

Ecco i tre ingressi gratuiti a Roma

Lì si potrà riportare una propria testimonianza, una curiosità, un aneddoto, un’idea, una dedica al fiume. I tre video più belli saranno premiati da una giuria di esperti al termine della manifestazione. Tra le anticipazioni in programma in cartellone – con ingresso gratuito da ponte Garibaldi, da piazza Trilussa e da Porta Portese, tutti i giorni a partire dalle 19 – l’inaugurazione della mostra dedicata agli etruschi di Alba Gonzales. Ci saranno imponenti sculture marmoree dislocate lungo la banchina.

Mostre e teatro per celebrare il Lungotevere

Poi la mostra “Passeggiando in bicicletta”, che prevede un omaggio ai grandi atleti che hanno fatto la storia delle due ruote. Tra gli eventi culturali, teatrali e artistici, curati dalla cantautrice Giò di Sarno, il festival di improvvisazione teatrale “REstate qui” di Silvia Merola. Poi “Ius Arte Libri”, percorsi giuridico-artistici per uomini di valore ideati dall’associazione Iusgustando. E ancora “Appuntamento culturale e sociale” con l’associazione Settimo Continente e “Artisti sotto il ponte” ideato dall’organizzazione Salotto Tevere.

Per approfondire