Da X Factor alla capanna: gara di solidarietà per il musicista rovinato dal Covid (video)

X Factor, KImen Farias

Sono sempre più numerosi gli artisti di talento in difficoltà economica per la crisi imposta dalla pandemia. Clamoroso il caso di Kimen Farias, musicista argentino caduto in disgrazia in questo periodo di Covid. Da X Factor, dove si esibiva con il gruppo dei Farias, insieme ai fratelli, è finito in una capanna nella riserva dell’Insugherata.

La sua situazone è stata notata per caso da un gruppo di ragazzi. Come racconta il Messaggero, tutto è iniziato con una foto delle tenda indiana nel parco dell’Insugherata postata su un gruppo facebook, Viale Cortina d’Ampezzo e diramazioni. Qualcuno era preoccupato per un possibile insediamento, lui ha risposto educatamente che era un musicista e non era una baracca ma una tenda indiana.

Farias, X Factor

Da X Factor al concerto tra i cespugli dell’Insugherata

A notarli per primi dei ragazzi di Vigna Stelluti, «mi osservavano suonare, mi hanno chiesto di farlo in un’altra piazza allora gli ho proposto di venire loro nel parco dove vivevo tra fango e cinghiali. La voce si è sparsa sul gruppo Fb di Via Cortina d’Ampezzo, io avevo invitato solo tre amici, Elisabetta, Marco e Karin. Mi aspettavo cinque, sette persone ne sono arrivate quasi 100. Tre settimane fa, alle 11 di una domenica mattina. Io stavo su una collinetta, il pubblico sotto, ognuno per conto suo». Ha spaziato da Beethoven a Mozart, dal flamenco alla musica latina, «un po’ tutti i generi perché c’erano ragazzi come anziani». Alla fine i presenti hanno fatto una colletta, raccolto circa 700 euro.

Ma il cuore grande dei romani non tradisce. Una signora, commossa dalla sua situazione, con tatto e nel completo anonimato, gli ha offerto un alloggio. Un “dono” di Natale inatteso «Si chiama Paola e mi ha rincuorato. Mi ha detto che almeno fino alla prossima estate, dato che con questa crisi non potrò lavorare, potrò stare nella sua casa a Torrevecchia». Una splendida storia di Natale, che ha anche una morale molto bella. Come ha raccontato lo stesso Farias. «Non ho mai chiesto niente. Ho offerto solo in cambio la mia musica. Perché anche quando stai morendo non devi mai arrenderti».

Per approfondire