Danneggiamenti alla ‘Barcaccia’ a Piazza di Spagna, arriva la maxi condanna. Ma nessuno risarcirà i danni (video)

Video Roma Today. È arrivata dopo esattamente cinque anni la condanna per i tifosi del Feyenoord. Che il 19 febbraio del 2015 devastarono la celebre Fontana della ‘Barcaccia’ a Piazza di Spagna. Il tutto avvenne prima di una partita di calcio, con gli olandesi impegnati contro la Roma allo Stadio Olimpico per una partita di Europa League. I tifosi al seguito del club Orange si dettero alla pazza gioia al centro della Capitale, tra birre cori ed atti vandalici. Dei quali il più (tristemente) famoso è rimasto certamente il danneggiamento alla celebre fontana proprio sotto alla scalinata di Trinità dei Monti. Dentro alla quale venne gettato di tutto. Trasformandola in pochi minuti da un’opera d’arte a una sorta di discarica. In più vennero anche staccati alcuni pezzi del monumento, fino a rendere la vasca irriconoscibile.

Un danno gigantesco, anche in termini di immagine della città. Rispetto al quale il Codacons si era costituito in giudizio a nome dei cittadini romani, chiedendo una condanna esemplare. Che adesso è arrivata, almeno da un punto di vista della responsabilità penale. Purtroppo però nessuno ha pagato e pagherà le spese del restauro della celebre  fontana, che sono rimaste a carico dei contribuenti italiani e dei cittadini romani.

https://www.romatoday.it/cronaca/condanna-tifosi-feyenoord-scontri-roma-danni-piazza-spagna-barcaccia.html

Danneggiamenti alla ‘Barcaccia’, tifosi del Feyenoord condannati fino a 4 anni. Ma non cacceranno una lira

Sono arrivate dopo quasi cinque anni le condanne severissime per i tifosi del Feyenoord. Autori  nel febbraio del 2015 di ripetuti atti vandalici nel centro di Roma e contro la celebre fontana della ‘Barcaccia’ del Bernini a Piazza di Spagna. Per sei di loro riconosciuti come i diretti responsabili della ‘bravata’ infatti sono stati irrogati dal Tribunale penale di Roma da 3 anni e 8 mesi a 4 anni di reclusione. In seguito al processo che si è incardinato per la denuncia del Codacons. In nome dei cittadini romani offesi da quel gesto infame. Inoltre, i condannati dovranno risarcire allo stesso Codacons la somma di 3 mila euro di indennizzo. Oltre alle spese legali valutate in ulteriori 2400 euro. Non è stata però possibile una condanna diretta al risarcimento dei danni e alla copertura delle spese sostenute dall’amministrazione e dalle Sovrintendenze per il ripristino del monumento. Che sono rimaste a carico della città di Roma e dell’Italia.

In ogni caso, gli anni comminati ai teppisti per danneggiamenti aggravati, resistenza a pubblici ufficiali e adunata sediziosa non sono pochi. E speriamo che per tutti i malintenzionati valgano da futura lezione.

https://www.romatoday.it/cronaca/video-tifosi-olandesi-a-piazza-di-spagna.html

Per approfondire