Dante, da giovedì partono le celebrazioni in Italia e nel Lazio

Prenderanno avvio da giovedì prossimo 25 marzo le celebrazioni previste in tutta Italia e nel Lazio per omaggiare l’immenso Dante Alighieri. A 700 anni esatti dalla sua morte. La data ormai è entrata per legge nel nostro ordinamento, con l’appellativo di Dantedì. E anche se almeno all’inizio di questa edizione tutto dovrà essere rigorosamente virtuale, gli eventi previsti sono tantissimi. E nella nostra Regione coinvolgeranno comuni, residenze storiche, musei e parchi. Ovviamente anche la casa di Dante, che sorge a Roma nel famoso rione di Trastevere. Un impegno che ha unito le sensibilità di tutte le forze politiche, quello relativo ai festeggiamenti previsti per quest’anno. Come dimostra il fatto che lo stesso partito di Fratelli d’Italia, ha presentato in parlamento nei mesi scorsi una proposta di legge in tal senso. Firmata per prima dalla leader di FDI Giorgia Meloni.

Ma ovviamente sul grande Poeta non si sono registrate divisioni di sorta. E in un periodo buio caratterizzato dalla pandemia e dalla crisi economica, il faro di luce che irradiano gli scritti e i luoghi che frequentò Dante possono aiutarci a trovare il coraggio per guardare avanti. E dalla grandezza delle radici passate, ritrovare slancio per affrontare di nuovo il futuro a testa alta. Consapevoli che la Cultura italiana è unica al mondo.

Ecco tutti gli eventi dedicati a Dante da giovedì

Ed eccoli tutti gli eventi legati alle celebrazioni dantesche. Da vivere – per ora solo in remoto, da fine aprile anche dal vivo – in tanti luoghi simbolo a Roma e nel Lazio. Si comincia giovedì 25 marzo. Alle 10, la Fondazione Camillo Caetani propone “Un papa all’Inferno. Dante e i Caetani” (canale YouTube e www.fondazionecamillocaetani.it). Lo scrittore e regista Idalberto Fei intervista il professor Rino Caputo (Università di Roma Tor Vergata) e il professor Massimiliano Tortora (Università di Torino). Per l’occasione, sarà disponibile virtualmente il testo del manoscritto della Divina Commedia nella riproduzione anastatica curata da Gelasio Caetani nel 1930. Alle 11, il Museo Civico Archeologico di Veroli (FR) lancia “E quindi uscimmo a riveder le stelle”. Video girato nell’ipogeum del museo in collaborazione con il Teatro comunale per ripercorrere idealmente l’ultimo tratto del viaggio compiuto da Dante nella prima cantica. Alle 16.30, da Palazzo Savelli prosegue il ciclo di 14 incontri dedicati alla Commedia. Organizzati dai Musei Civici di Albano Laziale, in streaming gratuito sulla piattaforma GoToMeeting.

Da non perdere, le passeggiate nella natura del Parco di Veio con “Sui passi di Dante”. Alle 18, un tour virtuale sulla piattaforma Zoom a cura dell’Archeoclub d’Italia di Formello. Alla scoperta delle tappe del Sommo Poeta nel suo viaggio a Roma e nel Lazio (prenotazioni: 391 7428170, archeoclubformelloaps@gmail.com).  Alle 21, dal Teatro dell’Unione di Viterbo, in onda su Tele Lazio Nord (canale 629 del digitale terrestre) e in diretta sulla pagina Facebook Visit Viterbo e sul canale YouTube del Comune, va in scena lo spettacolo “Inferno Novecento”. Da un’idea drammaturgica di Fabrizio Sinisi.

Si prosegue per tutto l’anno

Le celebrazioni per il 700 esimo anniversario della morte di Dante andranno avanti peer tutto l’anno. Ad esempio, il Castello di Santa Severa inaugura il 12 maggio la serie di appuntamenti fino a settembre dedicati al sommo poeta. Mentre altre iniziative sono previste nel mese di agosto alle grotte di Pastena e Collepardo nel frusinate. E da parte dell’Istituto per le Ville Tuscolane. Con serate di letture e approfondimenti culturali.

Uno dei momenti culminanti delle celebrazioni dantesche sarà l’appuntamento dell’8 e 9 settembre a cura della Casa di Dante di Roma. Dove si terrà un focus sul padre della letteratura italiana con il contributo di prestigiosi relatori ed esperti. Enrico Malato, Alessandro Barbero, Giuseppe Indizio, Manlio Pastore Stocchi, Pasquale Porro, Ruedi Imbach, Giovanna Frosini e Andrea Mazzucchi.

Infine i parchi regionali, che parteciperanno con un ricco calendario di eventi. A cominciare dalle serate promosse dal Parco naturale dell’Appia Antica, proprio nel cuore della Capitale.

https://www.ilmessaggero.it/roma/news/dante_cosa_organizza_roma_lazio_per_ricordare_poeta-5850035.html

Per approfondire