Discarica abusiva nelle campagne a nord di Roma. E scatta il sequestro

I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato nei pressi di Cerveteri un 48enne del posto. Per  i reati di detenzione illegale di armi, ricettazione e gestione di rifiuti senza autorizzazione. Ieri pomeriggio, i militari della Stazione di Cerveteri, unitamente a quelli della Stazione Forestale di Civitavecchia, sono intervenuti nell’agro adiacente la cittadina a nord della Capitale. Dove era stata segnalata una discarica abusiva.

I militari nel corso dell’attività hanno effettivamente rinvenuto quanto segnalato. Infatti in un terreno erano stati accatastati numerosi rifiuti speciali. Tra i quali elettrodomestici in disuso, materiale ferroso e altro materiale. Il tutto accumulato dal titolare dell’area e del capannone. Probabilmente grazie alla sua attività, visto che l’uomo da tempo faceva il “robivecchi” in giro per la città etrusca.

Castel Romano, nel fosso davanti al campo rom spuntano anche i bancomat

La discarica tra un campo e il capannone. Presenti anche elettrodomestici, rifiuti speciali e un fucile calibro 12

I Carabinieri hanno esteso il controllo nell’intera area e in un capannone. Dove  hanno rinvenuto un fucile calibro 12 risultato rubato. E un contrassegno identificativo per ciclomotore, oggetto di furto.

Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro e l’area sarà bonificata al fine di scongiurare un più grave inquinamento ambientale. Il termine degli accertamenti il 48enne proprietario del terreno è stato arrestato. E su disposizione della locale Autorità Giudiziaria è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. Adesso i rifiuti presenti verranno rimossi, e smaltiti regolarmente secondo le norme di legge vigenti.
https://www.romatoday.it/cronaca/scoperta-discarica-abusiva-trovato-anche-unn-fucile-calibro-12-rubato.html

Per approfondire