E’ il bar la cosa che manca di più ai romani

bar di roma caffè greco

E’ certamente il bar la cosa che manca di più ai romani in questo momento. Infatti il rapporto che hanno i romani con il bar, è una cosa che non si può spiegare nelle altre parti d’Italia. Non è la cioccolateria di Torino, o il locale per gli aperitivi di Milano. Non è neanche la pasticceria di Napoli o di Palermo. No, a Roma è una cosa del tutto speciale, personale. Ognuno intanto ha il suo bar, anzi a volte ne ha più di uno. C’è il bar sotto casa, del quartiere, dove si fa colazione, perché il romano la colazione la fa al bar, non a casa. “Vado al bar”, o “scendo un attimo al bar”, è la frase che si sente più frequentemente nella case di Roma.

Bar di quartiere e bar vicino l’ufficio

Poi c’è il locale vicino al luogo di lavoro, sia esso un ufficio, una banca o un’officina. E lì ci si passa prima di entrare al lavoro, dove si fa una seconda colazione, oppure più tardi insieme ai colleghi. E lì si incontrano le persone che lavorano nei dintorni, sempre le stesse, c’è la barman carina con cui scherzare o fare due chiacchiere, cè il banconista simpatico con cui parlare di calcio. Se hanno anche la ricevitoria e i tabacchi, tanto meglio. Difficile che il romano vada al bar per giocare a carte o al biliardo, come capita in altre parti della penisola. Né per bere alcolici o superalcolici, come capita magari al nord. Il massimo che possiamo vedere bere a Roma, anche la mattina presto, è il Biancosarti o lo Stravecchio, e in genere si tratta di lavoratori che lavorano all’aperto, nei cantieri. Non ci si va uscendo dal lavoro, magari si va in un bar speciale.

I caffè mancheranno moltissimo a tutti

E poi c’è la questione età. Non c’è età, a Roma per andare al caffè, perché ci vanno tutti. Dal bambino che va a comporare le gomme o le caramelle, o magari il latte (sì, a Roma ci sono ancora le latterie) dall’adolescente che ci si vede con gli amici o magari gioca a flipper o ad altri giochi più moderni, al ragazzo che lo considera luogo di incontro, al lavoratore che prende il caffè o l’amaro. Anche, o forse soprattutto, i pensionati ci vanno, per prendere il solito caffè o semplicemtne per avere la scusa di fare una passeggiata e scambiare due chiacchiere con qualcuno. Sì, il bar è la cosa che manca di più ai romani.

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *