Ecco i numeri della Metro di Roma. Con fase 2 salta il banco?

Ecco tutti i numeri della metropolitana di Roma. Forniti dal sito odisseaquotidiana.it e relativi all’afflusso dei passeggeri nelle singole stazioni. Un’analisi interessante che ci consente di capire meglio cosa potrebbe succedere con l’approssimarsi della fase 2. Quando il TPL capitolino dovrebbe ritornare ad una vita più o meno normale. Così come i cittadini della capitale. Chiaro che almeno all’inizio nulla sarà veramente come prima, a cominciare dal flusso previsto dei passeggeri. Perché molti lavoratori anche dopo il 4 maggio svolgeranno la loro attività in remoto da casa. E tanti altri non potranno riaprire fino al primo giugno. Bisogna inoltre considerare che le scuole rimarranno chiuse e che purtroppo l’afflusso turistico a Roma e in Italia è pari a zero. Nonostante tutto questo un’occhiata ai numeri può essere interessante, per capire quanti utenti frequentavano le stazioni delle tre linee della metropolitana ogni giorno. Anche facendo le dovute proporzioni per questi periodi da day after, lo studio ci aiuta a capire se le nuove regole del distanziamento sociale e del numero chiuso in stazione e sui treni possono funzionare davvero. Oppure se sarà necessario andare a piedi, in bicicletta o in monopattino come giorni fa ha suggerito la stessa sindaca Raggi.

Ecco i passeggeri giornalieri alle stazioni della metro. Con le nuove regole nella fase 2 salterebbe il banco

Uno studio riportato dal sito odisseaquotidiana.it ci da’ la misura di quanto potrà essere difficile l’utilizzo del trasporto pubblico a Roma nella cosiddetta fase 2. A parte ogni considerazione su sicurezza, igienizzazione di autobus treni e stazioni e regole di distanziamento sociale. Qui parliamo invece solo di numeri, che certo sono quelli di un’altra vita. Precedente allo scoppio di questa terribile pandemia. Ma che comunque un significato lo conservano anche adesso.  Se vogliamo ancora puntare sul servizio pubblico per la mobilità sostenibile del prossimo futuro. L’indagine si è limitata ai flussi di utenti nelle 72 stazioni delle tre linee della metropolitana. Dove limitata è ovviamente un eufemismo. Perché si tratta di una vera marea umana, che oggi dovrebbe osservare scrupolosamente le nuove regole. A cominciare dagli ingressi contingentati nelle stazioni. Non più di trenta persone a volta ogni tre minuti, stando alle simulazioni fatte da ATAC sulla linea C a San Giovanni. E vediamo in concreto che cosa potrebbe accadere.

A termini 12 milioni di passeggeri l’anno. Per smaltirli oggi ci vorrebbero 50 ore al giorno

Il sito odisseaquotidiana.it ha riportato uno studio sui flussi di passeggeri della metropolitana di Roma. Ovviamente prima del coronavirus, ma vediamo cosa potrebbe succedere alla ripresa delle attività. Per capirci dopo il 4 maggio, quando partirà la cosiddetta fase 2. La stazione più affollata era Termini linea A con oltre 12 milioni e mezzo di viaggiatori all’anno. Ma quando la rilevazione è stata fatta ancora non esisteva la nuova stazione di San Giovanni, dove le linee A, B e C si incrociano. Per cui è facile pensare che i dati possano essere simili. Al secondo posto troviamo Ottaviano San Pietro con otto milioni,  sempre sulla A, e poi Flaminio. La linea B a Piramide sfiorava i sei milioni di passeggeri mentre Piramide, Colosseo, Spagna e Barberini si attestavano sui cinque milioni e mezzo di utenti. Come Tiburtina, appena un po’ sopra San Paolo e Battistini. Ma oggi che significherebbe in rapporto all’attesa? Semplice, basta prendere una calcolatrice e fare due conti. Su Termini ad esempio. Dodici milioni diviso 365 fa circa 33 mila passeggeri al giorno. Con le nuove regole ne entrano al massimo 600 in in un’ora. Ci vorrebbe una giornata di 50 ore per smaltire tutta la gente. Oppure dobbiamo ammettere che il servizio pubblico sarà almeno all’inizio una questione per pochi. In attesa che il virus molli la presa, o che il famoso vaccino ci restituisca di nuovo la nostra libertà.

https://www.odisseaquotidiana.com/2019/07/le-stazioni-della-metropolitana-per-numero-di-passeggeri.html

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *