Ecco la mappa dei telelaser nel Lazio. Ma rispettiamo le regole

Sono un vero e proprio incubo per tantissimi automobilisti. Parliamo dei telelaser. Ovvero di quelle postazioni mobili gestite dalla Polizia stradale che rilevano esattamente la velocità a cui abbiamo lanciato la nostra autovettura lo scooter o la moto lungo la strada. E non soltanto nel punto esatto dove la rilevazione viene effettuata. Ma per diverse centinaia di metri. Perché  il laser è in grado di inquadrarci da lontano. E di accompagnarci come un raggio invisibile fino al posto di blocco. E’ utile sempre ribadire che questi dispositivi tecnologici non sono utilizzati per fare dispetto a qualcuno. Ma per garantire la sicurezza di tutti lungo le strade e autostrade d’Italia. E della nostra Regione. I limiti ci sono e vanno sempre rispettati, anche se qualche volta ci sembrano un po’ assurdi. Come quando per esempio ci impongono di viaggiare a 60 all’ora su strade a quattro corsie con spartitraffico. Cosa veramente molto difficile con le macchine di oggi. Anche mettendoci la massima attenzione.

Ma è altrettanto vero che la incidentalità stradale rimane una delle cause del maggior numeri di morti e feriti, specie nei fine settimana. Dati che aumentano sensibilmente se si prendono in considerazione solo i più giovani. I ragazzi fino a 25 anni. Allora prudenza per tutti e cinture allacciate. Noi intanto con spirito di servizio vi diciamo dove sono collocati questi occhi elettronici per le strade del Lazio.

Ecco dove sono tutti i telelaser del Lazio. Ma guidiamo sempre piano e con le cinture allacciate

Il piano dei controlli effettuati con la tecnologia del telelaser cambia settimanalmente. E viene aggiornato direttamente dalla Polstrada. Infatti questi dispositivi non devono essere interpretati come trappole malefiche per succhiare soldi dalle tasche dei malcapitati automobilisti. Ma come un importante ausilio passivo per la sicurezza di tutti. In questa settimana, verranno monitorate con postazioni mobili alcune importanti arterie stradali e autostradali. E ovviamente rimangono funzionanti le postazioni fisse per il rilevamento della velocità. Oltre ai tutor nei tratti autostradali dove Sono previsti e segnalati con l’apposita cartellonistica disposta dal codice della strada. Si inizia allora sulla strada regionale 148 Pontina. Dove ricordiamo che per ampi tratti il limite provvisorio è fissato a 60 chilometri orari. Per lo stato di sconnessione del manto stradale che renderebbe pericolosa una velocità più elevata.

Si inizia dalla strada dei Monti Lepini, poi tocca alla Pontina e alla A 24

I controlli mobili sulla Pontina, l’importante arteria che collega Roma a Latina e poi si dirige verso Sabaudia e Terracina saranno effettuati venerdì 16 luglio. Quindi massima prudenza, come sempre. Invece proprio oggi mercoledì 14 pattuglie con il telelaser mobile saranno impiegate sulla strada regionale 156 dei Monti Lepini nella zona del Frusinate. Sabato 17 luglio toccherà invece all’Autostrada A 24 Roma L’Aquila Teramo in località Colle del Tasso. E infine domenica 18 controlli sulla A 12 Genova Roma in direzione Roma. Questo per la settimana corrente. E ovviamente per tenere i lettori di 7Colli sempre infornati, vi rimandiamo alle prossime puntate. Che ci terranno compagnia in questo inizio d’estate.

https://www.ilcorrieredellacitta.com/news/telelaser-pontina-e-strade-del-lazio-il-calendario-delle-postazioni-fino-al-19-luglio-2020.html

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *