Ennesima notte di sbarchi: i clandestini impuniti arrivano anche col cane da compagnia…

clandestini seduti

Ennesima notte di sbarchi a Lampedusa, dove in poche ore sono approdati altri 223 clandestini. I primi due gruppi di 18 e 51 persone, intercettati dagli uomini della Guardia di finanza, sono approdati al molo Favaloro tra le 21.20 e le 23. Tra loro c’erano anche 9 minori, da mantenere a nostre spese fino al 18° anno di età. Poco dopo dalla motovedetta della Capitaneria di porto sono sbarcati 73 clandestini di varie nazionalità, tra cui 4 donne e 3 minori, e 5 tunisini, tra cui una donna, e un cane, rintracciati alle 22 e a 8 miglia dalle coste dell’isola. Sono arrivati intorno alle 3 del mattino, invece, i 59, tra cui 19 minori, che i militari della Capitaneria di porto avevano intercettato a una quarantina di miglia dalla più grande delle Pelagie.

Ovviamente molti minori che dovremo accollarci a nostre spese fino al 18° anno di età

L’ultimo approdo in ordine di tempo ha condotto a Lampedusa 17 immigrati fiorilegge di varie nazionalità: la motovedetta delle Fiamme gialle li ha bloccati a 4 miglia dall’isola. Per tutti disposto il trasferimento nell’hotspot di contrada Imbriacola, dove ieri sera, prima degli ultimi arrivi, erano presenti 570 ospiti.

Altri clandestini sbarcano ad Augusta

Intanto si apprende che andranno ad Augusta gli altri 471 clandestini a bordo di Geo Barents. Tra loro ci sono 195 minori, di cui la maggior parte non accompagnati, e quindi a nostro carico, e 2 bambini al di sotto di un anno di età. A darne notizia è Msf, spiegando che “dopo 7 inutili giorni di attesa finalmente i nostri 471 sopravvissuti sbarcheranno nel porto di Augusta in Italia”. L’assegnazione del Pos ovviamente accolta a bordo tra applausi e danze, e ti credo. I clandestini non autorizzati sono stati “soccorsi” a partire dall’alba del 9 maggio e nel corso delle successive 72 ore da 7 diverse imbarcazioni “in pericolo” nelle zone Sar libica e maltese.

Per approfondire