Famiglia no vax di Formia, tutti contagiati. Compreso bimbo di due anni

Si trova ricoverato all’ospedale Bambino Gesù di Roma con una polmonite da Covid un bambino di 2 anni. Portato prima all’ospedale di Formia e poi trasferito d’urgenza nel nosocomio romano insieme alla madre. Il focolaio, come si apprende in queste ore, ha riguardato una famiglia del luogo i cui componenti non si erano vaccinati. Il primo contagio accertato è stato quello del padre del piccolo, un uomo di 40 anni. Giunto al pronto soccorso del Dono Svizzero quando era già in gravi condizioni e aveva difficoltà di respirazione. L’uomo è stato trasferito quindi all’ospedale Gemelli di Roma. E successivamente i sanitari hanno visitato la madre e il bambino, anche loro risultati positivi con sintomi importanti della malattia.

All’ospedale di Casal Palocco sono stati portati per covid anche zio e zia del piccolo. Un’intera famiglia contagiata dunque, che aveva preferito non sottoporsi alla vaccinazione.

La famiglia in gravi condizioni

Tutta la famiglia di Formia adesso è ricoverata. Il padre si trova al Gemelli, in condizioni gravi. Mentre la madre e il piccolino di appena due anni sono al Bambin Gesù. E gli zii nel covid hospital di Palocco. Una situazione limite, ma è chiaro che ha certamente pesato la scelta del nucleo di non vaccinarsi. Ovviamente, per il bimbo di due anni il vaccino sarebbe comunque stato escluso. Ma chiunque abbia portato per primo il virus a casa, avrebbe potuto proteggersi meglio. E preventivamente. Chiaro, nel nostro Paese esiste la libertà di scelta. E nessuno può essere sottoposto a un trattamento sanitario obbligatorio senza la sua volontà. Nel caso del covid però, con il green pass  molte attività sono vietate a chi non si è vaccinato. Come andare a mangiare in un ristorante al chiuso, o ad allenarsi in una palestra coperta. O prendere un aereo per un viaggio all’estero. Mentre infuria la polemica sull’obbligo o meno sui treni e i trasporti locali. E per gli over 12 al rientro a scuola. Decisioni difficili, senza dubbio. Ma un dato è certo. Chi non si vaccina, rischia di più. Per se’ e per la propria famiglia. Ma purtroppo anche per gli altri.
Il Green pass divide gli italiani: oltre un quinto resiste all’obbligo imposto

Per approfondire