Far West al Casilino: gambizzato in casa un pregiudicato 27enne

Casilino

Un ragazzo romano di 26 anni, ai domiciliari nel suo appartamento in via padre Giuseppe Petrilli, in zona Casilino, è stato ferito da un colpo d’arma da fuoco esploso, secondo quanto hanno poi raccontato i vicini, al culmine di una lite.

E’ successo questa notte. Sul posto i poliziotti del commissariato Casilino, intervenuti dopo la segnalazione di uno sparo. Il ragazzo, colpito all’altezza del ginocchio, è stato portato in codice rosso all’Umberto I non in pericolo di vita. Sequestrato un bossolo. Il giovane, con precedenti penali, è stato ferito alle gambe da alcuni proiettili. A chiamare il 112 i vicini che hanno raccontato di una lite all’interno dello stabile.

Al Casilino una rapina alla Borgata Finocchio

Il Casilino è stato teatro di un altro grave fatto di cronaca nei giorni scorsi. Giovedì 30 dicembre, alle 5.20 circa, quattro persone armate con pistola e bastone hanno tentato di rapinare una tabaccheria a Borgata Finocchio, al civico 2123.

All’alba i quattro sono entrati all’interno della tabaccheria del Casilino. Due dei ladri erano armati, il primo ha picchiato uno dei dipendenti, mentre l’altro puntava la pistola al titolare dell’esercizio. Inoltre, tutte le altre persone presenti all’interno del locale sono state stordite da uno spray al peperoncino. I ladri sono entrati nel negozio con l’obiettivo di svaligiare i video poker della sala slot, ma non sono stati in grado di estrarre il denaro dalle slot machine. Motivo per cui, alla fine, i quattro sono scappati solo con i soldi che si trovavano nella cassa: 150 euro.

Per approfondire