Fase 2, Roma riparte. Con lo spaccio: 7 arresti

spaccio a roma

Roma riparte. A spacciare. Nelle ultime ore, cinque persone sono state arrestate dai Carabinieri del Comando Provinciale di Roma nel corso di una serie di controlli antidroga dal centro storico alle periferie della Capitale. Sequestrate oltre 200 dosi tra cocaina, hashish e marijuana e circa 3mila euro in contanti. In particolare, in viale Rovigno d’Istria, i militari di Piazza Dante hanno arrestato un 33enne già noto alle forze dell’ordine, sorpreso a vendere alcune dosi di cocaina a una 43enne romana. Nella successiva perquisizione dello spacciatore e della sua auto parcheggiata poco distante, sono stati trovati 62 grammi della stessa droga, già suddivisi in dosi, e 2.260 euro.

Spaccio dal centro storico a Tor Bella Monaca

A Tor Bella Monaca, i carabinieri di Frascati hanno arrestato un 49enne romano sorpreso in via dell’Archeologia con 30 dosi di cocaina e 340 euro in contanti nelle tasche. Stessa scena nel quartiere San Basilio dove un 52enne romano aveva diverse dosi di cocaina e 230 euro in contanti. In manette anche una 50enne romana, disoccupata e già conosciuta, sorpresa in via Ugento, al Quarticciolo, con 51 grammi di hashish nascosti nella borsa e un 26enne della Costa d’Avorio, senza fissa dimora, con 15 grammi di marijuana in piazza San Pietro in Vincoli, nel rione Monti.

Albanese beccato con 12mila euro e 100 grammi di cocaina

Uno spacciatore preso ad Ardea dai finanzieri del Comando Provinciale di Roma, trovato con oltre 100 grammi di cocaina e 12mila euro in contanti. Le Fiamme Gialle della Compagnia di Pomezia erano impegnate nel controllo del territorio per verificare l’osservanza delle misure di contenimento del contagio da Covid-19. Quando hanno notato l’uomo a bordo di un’auto che stava consegnando una dose di cocaina. In casa del trentacinquenne albanese c’erano dosi pronte per lo spaccio. Poi soldi in contanti, materiale da confezionamento, sostanze per il taglio e quattro telefoni cellulari. Ora si trova nella casa circondariale di Velletri, è stato processato con rito direttissimo e condannato a 4 anni di reclusione.

Nordafricano spacciava su auto rubata

Infine, i Carabinieri di Anzio hanno arrestato un 21enne nordafricano regolare sul territorio nazionale per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e ricettazione. Bloccato mentre viaggiava a bordo di una Smart Fortwo nera, rubata a Nettuno nel novembre 2019. Sulla quale c’erano delle targhe asportate poco prima ad Anzio da una Daewoo Matiz, i militari hanno trovato una piccola quantità di hashish. Successivamente la perquisizione anche all’abitazione. C’erano fuori ulteriori 400 grammi della stessa sostanza, in 4 panetti. Nonché due bilancini di precisione e quasi 1000 euro in banconote di vario taglio.

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *