Festa del papà col coronavirus: bignè a domicilio e flash mob sul balcone

La festa del papà ai tempi del coronoavirus: meglio o peggio? Come sempre, dipende dai punti di vista, da come ogni famiglia sta affrontando questa grave situazione sanitaria. I papà, perlopiù, sono in casa, a godersi la famiglia, o al massimo sono in telelavoro. I pasti sono un’occasione per stare con la famiglia, con i bambini. Ci sono anche papà che sono lontani dai figli, per mille ragioni, ma nell’era della tecnologia e delle videochiamate anche questo ostacolo si può ben superare. Non si festeggia nella stessa data nel mondo, ma in Italia è oggi 19 marzo, abbinata con il giorno di San Giuseppe. Nei Paesi anglosassoni cade in giugno, mentre in Russia in febbraio: si chiama festa dei difensori della Nazione.

Festa del papà diversa, ma non brutta

Quest’anno, certo, sarà un po’ diverso, ma non è detto che sia peggio. In genere in Italia questa festa è un po’ sottotono rispetto a quella della mamma, di cui è complementare. Magari va a pranzo o cena fuori con la famiglia, e qualche volta i familiari fanno un pensierino al papà, ma non sempre. Tra le iniziative a Roma che ci hanno colpito, c’è quella di CInecittà, popolso quartiere nel sud della Capitale, dove la pasticceria Novelli lancia con un cartello e sulla sua pagina Facebook l’idea di consegnare i famosi bignè di San Giuseppe direttamente a casa. Sempre in zona, ovviamente. Però senza alcun sovrapprezzo, sempre due euro l’uno, come se si comprassero al negozio. E’ un modo per non arrendersi.

Flash mob domattina alle 10

Guardando i social, invece, ci sono suggerimenti per i regali, sempre da ricevere a domicilio, oppure raccolte di foto e immagini che ricordino questa ricorrenza, di solito serena. Altri gruppi invitano a postare via facebook o Instagram le immagini e i video più significativi legati a questa festa. Amedeo Gagliardi propone, domnattina alle 10, di uscire sul balcone e cantare la canzone “Io sarà sempre il tuo papà”, colonna sonora del film “Mamma non vuole”. Altri gruppi pubblicizzano iniziative analoghe. Purtropo dobbiamo prendere atto che alcune feste del papà pubbliche che si svolgevano in locali della nostra regione, sono stati annullati. Ma sarà ugualmente una significativa festa del papà, della quale probabilmente ci ricorderemo più di altre.

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *