Figliomeni (FDI), sui rifiuti la Raggi nomina assessore amica ma senza esperienza

La sindaca Raggi nomina dopo due anni il nuovo assessore che si occuperà dell’ambiente e dei rifiuti della Capitale. Ma sceglie una sua fedelissima, che viene dal sesto Municipio. E che non ha l’esperienza adeguata. A dichiararlo è Francesco Figliomeni, consigliere comunale di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea capitolina. Che va all’attacco della scelta della sindaca. Dalla cacciata di Pinuccia Montanari sono passati quasi due anni in cui Roma è rimasta senza un assessore ai rifiuti. E adesso la Raggi come ha già fatto con l’immigrazione assegna poltrone privilegiando attivisti grillini. Invece di scegliere persone altamente competenti. Infatti la prima cittadina avrebbe indicato Katia Ziantoni come nuovo assessore. Peccato che visionando il suo curriculum, continua Figliomeni, non appaiano le competenze che invece sarebbero necessarie. Unitamente alla capacità programmatica di rilanciare un settore allo sbando. Con montagne di rifiuti in strada che attirano topi e gabbiani. Fino a vedere in giro addirittura i cinghiali. Mentre la Tari continua ad aumentare. Apprezziamo le critiche di molti presidenti di commissione contro la Raggi  anche tra gli stessi grillini, conclude Figliomeni. E speriamo che convincano la sindaca a farsi da parte. E a concludere questa agonia nella quale sta tenendo la Capitale d’Italia.

https://www.virgilio.it/italia/roma/notizielocali/figliomeni_raggi_nomina_assessore_amica_senza_esperienza-63382315.html

 

Katia Ziantoni, dal Municipio VI alla poltrona da assessore ai rifiuti in Campidoglio. Ma il curriculum fa discutere 

Alla fine sembra proprio che la sindaca Raggi abbia sciolto le riserve. E dopo ben due anni sarà Katia Ziantoni a sedere sulla poltrona bollente di assessore ai rifiuti della Capitale. Tra cassonetti strapieni, rifiuti ovunque e la battaglia legale contro Malagrotta due, senz’altro alla Ziantoni non è mancato il coraggio. E non mancherà il lavoro. Ma le critiche maggiori al nuovo assessore arrivano dal punto di vista del suo curriculum. Anche se ovviamente far parte di una giunta non significa partecipare a un concorso. Ma vista la situazione catastrofica del settore, forse ci si attendeva una scelta più pesante. Invece la Raggi sembra aver privilegiato la fedeltà politica. E l’usato sicuro. Come si legge in rete, il nuovo assessore vanta come titolo di studio un diploma di maturità preso all’Istituto tecnico per i Servizi sociali a Roma. Poi un master in comunicazione d’impresa e tecnica pubblicitaria e infine il titolo di giornalista pubblicista.

Ottimo, ma come avrebbe detto qualcuno con i rifiuti che c’azzecca? Faccio politica sociale da sempre, ha scritto nero su bianco la Ziantoni sul suo curriculum. E ho partecipato attivamente alle battaglie civiche nel mio comune di origine, Vicovaro. Dal 2014 la nuova responsabile dei rifiuti a Roma si trasferisce nella Capitale, Municipio VI. Si batte contro il progetto dell’eco distretto e si occupa di ambiente e salute. Fino alla delega dopo la vittoria del 2016 nelle liste grilline. Nel difficile quartiere delle Torri, a Tor Bella Monaca. Ora si troverà a gestire il sequestro di Rocca Cencia e il nuovo Piano dei Rifiuti. Basterà la colleganza politica con la Raggi per essere all’altezza?

https://www.comune.roma.it/resources/cms/documents/Ziantoni_curriculum.pdf

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *