Finale Europeo, oggi si decide sul maxi schermo all’Olimpico

Oggi al tavolo provinciale per la Sicurezza e l’ordine pubblico si deciderà se concedere o meno l’Olimpico ai tifosi. Per vedere su un maxi schermo che si dovrebbe aggiungere a quelli già previsti a Piazza del Popolo e ai Fori Imperiali la finale dell’Europeo di calcio Italia Inghilterra. In caso di un si’ che appare probabile, insieme al nulla osta verranno stabilite anche le regole. Che i 16.500 (questo dovrebbe essere il numero massimo degli spettatori previsti) dovranno osservare per poter accedere allo stadio. Certamente ci sarà bisogno del green pass, o del tampone negativo fatto nelle 48 ore precedenti l’evento. Ma sarebbe anche allo studio l’ipotesi di tendere obbligatorio indossare la mascherina. Anche se si tratta di una manifestazione all’aperto. Così come hanno suggerito molti esperti virologi. Scopo dell’iniziativa, almeno sul fronte dell’ordine pubblico e della tutela della salute, evitare assembramenti spontanei nelle piazze e per le strade. Come avvenuto martedì sera per la partita Italia Spagna. E in quell’occasione, il distanziamento è andato a farsi benedire. Mentre in pochissimi indossavano la mascherina.

Maxi schermo e pubblico all’Olimpico nella sfida finale per l’Europeo di calcio tra Italia e Inghilterra, se sarà si la palla passerà al Coni

Se oggi il comitato provinciale per la Sicurezza e l’ordine pubblico darà il via libera, domani a sera lo stadio Olimpico si riempirà di gente. Con un grande maxi schermo che proietterà in diretta la finale dell’Europeo di calcio tra Italia e Inghilterra. Previsti oltre 16 mila spettatori, il massimo possibile con i posti ancora contingentati a causa della pandemia. Ma comunque, dopo il pronunciamento del comitato la palla, è proprio il caso di dire, passerà al Questore. E daranno anche coinvolte Sport e Salute, che gestisce l’impianto del Foro Italico, e il CONI. Mentre rutti dovranno osservare scrupolosamente le regole previste dalla vigente legislazione sanitaria d’emergenza. Oltre che le direttive imposte dalla FIFA. I posti sono previsti sia sule gradinate che sul prato, che tra l’altro non c’è. Perché il manto erboso è in rifacimento in attesa della prossima stagione. Insomma, tra mascherine, green pass e limitazioni all’accesso, qualche disagio ci sarà di sicuro. Ma niente che non valga la pena di affrontare. Per essere di nuovo liberi di tifare Italia all’aperto, tutti insieme. Sperando di superare l’ultima sfida che ci separa da questo ambitissimo trofeo.

https://roma.corriere.it/notizie/cronaca/21_luglio_08/tamponi-green-pass-mascherine-solo-cosi-domenica-l-olimpico-aprira-tifosi-azzurri-399d6bf4-df65-11eb-a9e5-b60d2f6601bd.shtml

 

 

Per approfondire