Sei firme per la giustizia. Salvini e i radicali hanno fatto centro

Firme giustizia

Quelle sei firme per la giustizia le ho messe volentieri. Per dire sei volte basta allo strapotere di chi decide della vita e della libertà delle persone. Per dire sei volte che la magistratura deve rispettare per prima le norme e chi ha di fronte.

Non se ne può più di una giustizia che quando riesce a riparare ai propri errori lo fa in tempi enormemente dilatati.

Firme per una giustizia giusta

Vivo come un dramma personale quei ventitré anni di inchieste e processi che ho subito senza motivo, perché ne sono uscito sempre assolto. E mi chiedo a che cosa è servito il Laziogate, oppure il processo Napolitano o le indagini sulla sanità. Niente scuse per carità. Una vergogna di Stato quando la giustizia si manifesta così. Perché  hai voglia a dire che essa si compone di tre gradi di giudizio e quindi se ti va bene al secondo grado vuol dire che c’è. Ma perché devono passare anni?

Anche per questo ho molto apprezzato l’iniziativa referendaria di Matteo Salvini e dei radicali, che non mollano mai sull’argomento e hanno ragione. Sono andato al gazebo di pone Milvio, dove c’erano il sottosegretario Claudio Durigon, il deputato europeo Antonio Rinaldi e il consigliere regionale Daniele Giannini. Onorevoli militanti, e anche questo è molto bello.

A tutti rinnovo l’invito a firmare per i sei referendum. Sul sito dedicato dalla Lega ci sono i quesiti e l’elenco aggiornato quotidianamente dei gazebo dove si può firmare. Ovviamente, anche nei Comuni si possono sottoscrivere i referendum.

Istruzioni per i referendum

Mi hanno scritto chiedendo “perché da me non c’è il banchetto?”. Semplice. La campagna è appena partita e terminerà per la metà di settembre e arriverà in tutta Italia. Ma già in questo week end tantissima gente si è messa in fila, ha estratto il documento, e ha messo nome e cognomi nome sulla domanda di giustizia.
E’ semplicemente fantastico. È popolo che vuole
decidere. È l’Italia che non sopporta più l’ingiustizia. È politica. Politica vera. Le firme per la giustizia possono riaccendere l’entusiasmo.

Per approfondire