Fiumicino, attacco antifascista alla sede di Fratelli d’Italia

fiumicino (2)

Nuova aggressione antifascista, stavolta a Fiumicino. E’ stata colpita la sede del circolo di Fratelli d’Italia nella cittadina della provincia di Roma. “Il vile atto intimidatorio subito dal partito di Fratelli d’Italia di fiumicino  presso la sede di Via delle Sogliole 10, è un chiaro attacco a tutta la dirigenza comunale fiumicinense al solo fine di limitarne l’azione politica sul territorio, da parte di alcuni ambienti pseudo-politici. I quali non riuscendo a contrastare con i contenuti le numerose iniziative portate avanti da Fratelli d’Italia pensano di poter intimorire una comunità. Da sempre si è impegnata su temi basati su sani principi e perseguendo da sempre il principio di legalità”.

Fiumicino, “le intimidazioni non ci fermano”

Lo ha dichiarato il presidente del Circolo Fratelli d’Italia “Leonardo Da Vinci “Alessio Di Mitri, a nome di tutto il direttivo del circolo, condannando l’episodio intimidatorio di un folle. “Avvenuto in pieno giorno il tale ha divelto la serranda e con un oggetto contundente ed un calcio ha lesionato la vetrina. Il giovane è stato visto dai residenti e dai passanti, che hanno preso la targa, in questo momento sono presenti i carabinieri che stanno costatando il danno.

Purtroppo – conclude Di Mitri – non è il primo episodio di intimidazione al quale siamo bersagli, è da diverso tempo che il Capogruppo di Fratelli d’Italia Stefano Costa, è stato oggetto di minacce e intimidazioni. Niente e nessuno ci fermerà, siamo fiduciosi che le forze dell’ordine possano assicurare alla giustizia il responsabile”.

Rabbia e odio gratuiti

“Il gesto di sabotaggio alla sede di Fiumicino di Fratelli d’Italia è deprecabile e insensato”, ha dichiarato da parte sua Mario Baccini, capogruppo dell’opposizione. “In un momento così delicato per il Paese – aggiunge – non sembra possibile che resistano questi gesti di rabbia ed odio gratuiti”.  “Sono sicuro che l’ottimo lavoro investigativo delle Forze dell’ordine e il contributo dei cittadini onesti che hanno segnalato l’accaduto assicureranno alla giustizia questi teppisti”. Ha poi concluso Mario Baccini.

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *