Francesco Rocca: ecco cosa farò in Regione Lazio. “Zingaretti mi ha fatto gli auguri”

rocca mascherina (2)

“Mi sono candidato per migliorare la qualità della vita dei cittadini del Lazio”. Lo afferma all’Adnkronos Francesco Rocca, candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Lazio. “Pensiamo alla sanità, ai rifiuti, ai trasporti con migliaia di pendolari che ogni giorno affrontano un calvario: ci sono una serie di temi sui cui penso di poter mettere a disposizione le mie capacità”. Se verrà eletto la sua giunta sarà composta da “persone capaci e competenti”. “Scontata” la presenza delle donne, Rocca aggiunge che fare nomi è “prematuro” anche se “di persone capaci, che hanno voglia di mettersi in gioco ne conosco tante. Al tempo opportuno, dopo le elezioni, si lavorerà per dare al Lazio una squadra all’altezza di una sfida enorme”, assicura.

Tra le priorità di Rocca quella della Sanità

“Il programma lo presenteremo nei prossimi giorni, ci stiamo lavorando. La sanità, è sotto gli occhi di tutti, è allo sbando e servono interventi correttivi. Oggi nel Lazio non possiamo parlare di un servizio sanitario universale. I cittadini aspettano mesi per le prestazioni assistenziali, ambulatoriali o per un intervento chirurgico. C’è la necessità di riappropriarsi del governo delle prestazioni: il “Recup” non esprime appieno il potenziale”. “Se si vuole prenotare una visita nelle tante strutture accreditate, si devono chiamare le singole strutture invece bisogna fare in modo che ci sia il pieno governo delle prestazioni anche su questo”, continua Rocca. “Bisogna trovare risorse sufficienti per fare sì che le prestazioni aggiuntive del personale sanitario consentano l’abbattimento delle liste d’attesa coerente con i bisogni di cura dei nostri cittadini”. T

Sul tema del termovalrizzatore il Pd è schizofrenico

“Sul tema del termovalorizzatore di Roma c’è una legge dello Stato, non è competenza della Regione. C’è schizofrenia politica sul caso. Una Regione che fa un piano senza termovalorizzatore e lo stesso partito che lo mette”. Lo afferma Francesco Rocca sul tema dei rifiuti e rispondendo a una domanda sul termovalorizzatore di Roma. “La cosa più importante è che venga chiuso il ciclo dei rifiuti e siano superate le discariche: su questo ci sarà coerenza da parte mia e bisogna fare in fretta”, conclude. “La Regione è stata ferma per 10 anni”. Dice Rocca, sottolineando che con il principale sfidante, il candidato del centrosinistra Alessio D’Amato, “la competizione sarà sui fatti”. Competizione “sicuramente molto rispettosa sul profilo umano, ma basata sui fatti, sui progetti e le idee, su quello che si è fatto e non si è fatto in dieci anni.

Rocca: in 10 anni si sarebbe potuto cambiare il volto della Regione Lazio

In dieci anni si poteva cambiare il volto della Regione e questo non è avvenuto, è sotto gli occhi di tutti”. Secondo Rocca il giudizio sulla Regione Lazio non può limitarsi alla gestione dell’emergenza Covid. “Credo che i cittadini siano più maturi: è come se il Covid avesse congelato la nostra percezione tanto è stato forte l’impatto sulle nostre vite, ma ora torniamo alla normalità. E la nostra normalità è anche peggiore di quella prima del Covid”. Riguardo alle critiche per la vicenda di una condanna per droga quando era ragazzo, Rocca non si sottrae. “Rimestare sulla vicenda, che non voglio sminuire, è doloroso. Mi auguro una campagna civile, basata sui programmi e sulla capacità del fare. La complessità di questa Regione merita che si voli alto e non si ceda a pruderie su vicende di 38 anni fa”.

Con Zingaretti e D’Amato telefonate molto cordiali

“Mi ha chiamato Zingaretti, mi ha fatto in bocca al lupo”. Lo afferma all’Adnkronos Francesco Rocca, riferendo di aver ricevuto la chiamata dell’ex governatore della Regione dopo l’ufficializzazione della sua discesa in campo. Nei giorni precedenti, inoltre, “D’Amato mi ha chiamato dicendomi che, nel caso di una mia candidatura, sarebbe stata una sfida leale; è stata una telefonata molto cordiale”. “In questi giorni incontrerò i coordinatori regionali per mettere a punto il programma di governo e le tappe della campagna elettorale”, ha continuato Rocca.

Per approfondire