Fu a Roma l’ultima minaccia della mafia a Falcone (video)

falcone legge biglietto

Falcone ricevette un “pizzino” che lo informava della sua sorte? Lo sostiene Vincenzo Ballacchino, che su facebook pubblica un video Adnkronos risalente a qualche tempo fa di un convegno a Roma con Giovanni Falcone, avvenuto pochi giorni prima della sua morte. Ballacchino a corredo del video scrive un commento inquietante. “Undici giorni prima dell’attentato, Falcone si trovava in aula a Roma per un convegno sulla droga e riceve quello che sarà probabilmente l’ultimo pizzino di avvertimento prima del tragico attentato di Capaci”, scrive l’internauta.

Falcone aveva ricevuto molte minacce di morte

Il quale poi sostiene che “Nel pizzino Giovanni Falcone veniva informato che il tritolo per farlo saltare in aria era arrivato a Palermo. Il 23 maggio 1992 cosa nostra fece saltare in aria la macchina su cui viaggiava il magistrato antimafia, la moglie e tre agenti della scorta. Qualunque persona per bene soffrirebbe nel guardare questo video e queste immagini. Il volto di un uomo ormai rassegnato, abbandonato, che ha spesso e ha sacrificato la propria vita per il bene comune. Questo video mi ha letteralmente commosso e ha suscitato in me rabbia e sconforto”. E anche l’agenzia Adnkronos, che aveva organizzato il convegno da cui è tratto il video. L’agenzia pubblica anche il video riportato su facebook.

Uno dei tanti misteri italiani

In realtà non sappiamo cosa ci fosse scritto in quel biglietto che il magistrato ricevette quel giorno, però le immagini in effetti sono abbastanza suggestive e compatibili con quanto sostenuto nel post. E’ vero, però, che Falcone aveva ricevuto nei mesi scorsi moltissime minacce e intimidazioni. Si tratta con ogni probabilità di uno dei misteri italiani, di cui non conosceremo mai la soluzione. Lo proponiamo alla riflessione dei lettori, lasciando che ciascuno tragga le sue conclusioni senza farsi fuorviare dalle emozioni, soprattutto in questo giorno.

 

 

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *