Furti in casa, a Ferragosto i ladri non vanno in vacanza

A Ferragosto, come e’ noto i ladri non vanno in vacanza. Anzi, i ‘topi di appartamento’ sono più attivi che mai. Approfittando del fatto che moltissima gente è in vacanza. E le case rimangono vuote. La raccomandazione è sempre la solita, chiudere bene i cancelli alle finestre se li abbiamo installati, inserire l’allarme. Avvisare il portiere, o magari fare sponda con i vicini. Approfittando di chi resta, per gettare un occhio di controllo. Perché spesso, i furti sono attentamente pianificati. Con una preventiva osservazione dei luoghi compiuta dai ladri. Tanti i segnali tenuti sotto esame, a cominciare dalle tapparelle abbassate. O dalle auto non presenti negli stalli condominiali. A volte, le bande hanno dei veri e propri basisti. Che gironzolano apparentemente innocui vicino ai condomini. Ma che in realtà riferiscono tutto quanto succede. E aiutano a scegliere le prede più facili. Ovvero gli appartamenti incustoditi. Non mancano però tecniche più raffinate, come quelle denunciate da alcuni residenti di Monteverde nuovo, in via di San Damaso. Che hanno notato fili sottilissimi di colla davanti alle loro porte di casa. Una sorta di ‘laser’ artigianale, e se i fili rimangono interi, significa che non entra e non esce nessuno.

Piazza Bolgna, furti in appartamenti con la “tecnica del fermaglio”: georgiano in manette

I quartieri più soggetti a furti durante le ferie. Anche da parte di rom e bande straniere

Tra le zone più a rischio furti ci sono sicuramente Appio, Tuscolano, Monteverde, Colli Aniene e Centro storico. Non mancano, sicuramente, le zone del litorale. A ilMessaggero, Michele Sprovara, segretario generale di Roma del sindacato di polizia Coisp, ha spiegato che “In questo periodo dell’anno è quasi un fattore naturale. L’appello ai cittadini è di stare attenti e segnalare al 112 condotte sospette e di pericolo”.

Un investigatore ha poi spiegato che è solito, in questo periodo, che “le bande vengano apposta all’estero. Rom dalla Francia ma anche specialisti in serrature dalla Georgia e dalla Bulgaria che si studiano i colpi per tempo”. Molti furti, quelli grossi, vengono fatti sulla base di un programma molto attento al dettaglio.

Per approfondire