Furto a Balduina. Svaligiano gioielleria e bloccano la strada

Furto nella notte in una gioielleria a Balduina. Il colpo è avvenuto poco prima dell’alba di oggi, attorno alle 02.30. Quando alcuni residenti hanno avvertito dei forti rumori provenienti dalla strada. Così qualcuno si è affacciato al balcone, nonostante l’ora tarda. E ha potuto notare una scena surreale. La strada bloccata da una serie di cassonetti, e dei banditi che stavano svaligiando una gioielleria. Immediata la chiamata ai Carabinieri, che sono corsi sul posto. Ma quando i militari sono arrivati, i banditi erano già figgiti. Ora si cercano prove, testimonianze od altro. Mentre saranno passate al setaccio anche le numerose telecamere di sorveglianza presenti nella zona.

Dal furto nelle cantine a Vescovio alla rapina al Prenestino: 6 arresti in una notte

Il furto a via Mario Romagnoli. Tagliano la serranda della gioielleria e rubano tutto

Per entrare nella gioielleria di via Romagnoli, i rapinatori hanno usato una tecnica collaudata. Probabilmente con un frullino, hanno scassinato parte della saracinesca che chiudeva il locale. E poi sono entrati da quel buco. Rubando tutto ciò che potevano. Orologi, oggetti d’oro, preziosi ed altro ancora. Almeno finché hanno avuto tempo. Perché il metodo scelto per scassinare la serranda, ha creato molto rumore. E quindi sono scattate le telefonate alla vicina stazione dei Carabinieri Trionfale. Ma i malviventi sono comunque riusciti a fuggire con il bottino. Anche perché prima del colpo, avevano bloccato l’accesso alla strada. Mettendo al centro della carreggiata una serie di secchioni della spazzatura. Fattore che forse è stato decisivo per la fuga. Perché ha obbligato le forze dell’ordine a rimuoverli, prima di poter accedere all’area. Adesso è caccia alla ‘banda della saracinesca’, che per il momento sembra essersi volatilizzata nel nulla. Ma le ore per i rapinatori potrebbero essere contate. Perché nella zona sono attive molte telecamere di sorveglianza. Comprese quelle della gioielleria svaligiata. Dalle quali si aspettano indicazioni che potrebbero essere preziose per il lavoro che gli inquirenti stanno già conducendo in queste ore.

Per approfondire