Ghera (capogruppo FdI) chiede più forze dell’ordine nel litorale a sud del Lazio

ghera alla regione lazio (2)

Troppi crimini violenti nel litorale a sud di Roma. “Crediamo che non sia più rinviabile l’apertura di un tavolo tecnico di ordine e sicurezza pubblica in Prefettura inerente i territori di Anzio, Nettuno e Ardea. Solo poche ore fa si è registrato un maxi furto all’Istituto comprensivo di Anzio dove ignoti sono entrati nelle aule e hanno rubato quattordici lavagne elettroniche”. Lo afferma, in una nota, Fabrizio Ghera, capogruppo di FdI alla Regione Lazio. Pochi giorni fa, ad Anzio, gli agenti del commissariato sono intervenuti in uno stabilimento balneare in via Genova. Era segnalato un probabile furto in atto all’interno del bar. Gli agenti, giunti sul posto, hanno visto un cittadino straniero, che aveva divelto la protezione in ferro della finestra e stava cercando di entrare.

Nel tentativo di fuggire, l’uomo, un cittadino dell’Algeria di 33 anni, ha spintonato i poliziotti che cercavano di bloccarlo e ha tentato di colpirli con uno scalpello in ferro e una volta atterrato e disarmato ha cercato di prendere un coccio di bottiglia in vetro senza riuscirci.

Ghera chiede maggiori controlli sul litorale a sud di Roma

“Il grido di allarme lanciato alcuni giorni fa dalle organizzazioni sindacali, in seguito a una sparatoria a Nettuno dove due figli di un collaboratore di giustizia hanno subito un agguato, trova dunque conferme sui continui e reiterati episodi di criminalità in quel territorio”, continua. Gli spari contro un’auto in via Rosario Livatino a Nettuno. A bordo della vettura c’erano due ragazzi che sono rimasti illesi. I colpi di pistola sono stati sparati da un’altra auto, con a bordo tre persone a volto coperto, che ha affiancato la macchina su cui viaggiavano i due giovani. Sul posto gli agenti del commissariato di Anzio che indagano sul caso. I poliziotti hanno recuperato diversi bossoli.

Le forze di polizia non riescono a far fronte neanche all’ordinaria amministrazione

“Troppo esigue forze di Polizia che operano in queste località, peraltro intrise di ‘ndrangheta e camorra, a oggi – prosegue Ghera -. Esse non riescono a far fronte nemmeno all’ordinaria amministrazione. Confidiamo dunque nell’apertura urgente di un tavolo tecnico affinché si possa in modo celere incrementare quantomeno il numero di poliziotti del ruolo agenti assistenti”.

Per approfondire