Ghera (FdI): “Nel Lazio non sbagliare i candidati né la coalizione”. Disperato appello di Zingaretti

Mes mascherine zingaretti

“Se la grande affermazione alle elezioni politiche ci fa bene sperare per le regionali? Sì, ovviamente le vittorie fanno bene al morale e fanno bene un pochino a tutto, però bisogna stare ben attenti perché comunque c’è sempre la scelta democratica dei cittadini. E quindi non bisogna sbagliare né i candidati né la coalizione. Bisogna andare uniti e compatti e fare un programma che tenga presente le problematiche maggiori della Regione Lazio che sono sanità, rifiuti, occupazione, sviluppo, le imprese e ovviamente il sociale”. Lo dice Fabrizio Ghera consigliere regionale del Lazio e capogruppo per Fratelli d’Italia interpellato dall’emittente New Sound Level.

Ghera: Zingaretti da tempo non si occupa più del Lazio

Ghera prosegue: “Mi ricandiderò per il centrodestra. Ci sarà la possibilità per il centrodestra di affrontare la nuova sfida. Si arriverà a votare poche settimane prima della scadenza naturale d’inizio marzo. Certo, avremmo preferito che questa scelta fosse anticipata anche perché il Presidente Zingaretti da tempo non si occupa appieno della nostra regione, ha avuto altri incarichi importanti. E’ giusto che i cittadini possano scegliere e noi faremo la nostra parte per dare un governo migliore alla regione Lazio che è fondamentale visto che ospita tantissimi milioni di abitanti e soprattutto la Capitale”.

Il disperato appello del governatore del Pd

E su questo si registra il disperato appello di Zingaretti, attuale governatore della Regione Lazio. “Dopo Ignazio La Russa, Lorenzo Fontana, e Giorgia Meloni che ha ricevuto la fiducia, faccio un ennesimo appello a Enrico Letta, Giuseppe Conte, Carlo Calenda e Matteo Renzi. Non create le condizioni per dare alla destra la quarta figura monocratica in Italia: il Presidente della Regione Lazio”. Così Nicola Zingaretti su Fb. “Stiamo governando insieme e in questi anni abbiamo dimostrato che con spirito innovativo e unitario, ascoltandosi si possono fare grandi cose. Nel Lazio innanzitutto le persone, gli elettori che si riconoscono nell’attuale maggioranza vogliono questo. Raccogliete questo orientamento per fare davvero di tutto per combattere uniti e vincere”.

Per approfondire