Ghera (FdI): “Perché il Campidoglio ha svenduto ad Amazon il palazzo Atac di piazza Ragusa?

palazzo atac ragusa

Critiche dal capogruppo di Fratelli d’Italia alla Regione Lazio Fabrizio Ghera, che chiede chiarimenti su un’operazione avvenuta a Roma. Dice Ghera: “Disturba la superficialità con la quale il Comune di Roma ha lasciato che il colosso americano del commercio in rete si prendesse a un prezzo stracciato l’edificio Atac di piazza Ragusa”. Si tratta di un edificio storico, caratteristico della antica piazza di Roma Sud, che ha sempre contraddistinto il luogo, e ne era diventato per certi verso un simbolo indissolubile.

Il Campidoglio poteva esercitare il diritto di prelazione

Prosegue il capogruppo di FdI: “Ci piacerebbe sapere perché il Campidoglio non ha esercitato il diritto di prelazione, di fatto svendendo un complesso immobiliare storico del primo Novecento. Il manufatto tra l’altro è sottoposto a Decreto di Vincolo dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali. Una struttura architettonica così perfettamente integrata nello stile e nel sistema urbanistico del quartiere. Così ampia e versatile tanto da poter essere riconvertita e destinata a molteplici nuove funzioni culturali e sociali a beneficio della cittadinanza.

FdI: azzardato ubicare centri logistici dentro la città

Una struttura così – secondo Ghra – non può essere ceduta. L’improvvida scelta dell’Amministrazione Raggi che catapulta dentro il perimetro cittadino un impianto Amazon, contravviene alle direttive urbanistiche. Le quali notoriamente sconsigliano di ubicare centri logistici all’interno del perimetro cittadino. Questa e altre operazioni simili eventualmente in atto vanno bloccate. Gli edifici storici non devono essere trasformati in magazzini delle multinazionali”, conclude il capogruppo di Fdi alla Regione Lazio.

Per approfondire