Giallo a Ostia: il cadavere ripescato potrebbe essere quello di una ragazzina

ostia maltempo litorale (2)

Sarà effettuato questa mattina all’istituto di medicina legale del Policlinico Gemelli l’esame autoptico sul cadavere della donna trovato nella tarda mattinata di ieri, in avanzato stato di decomposizione, tra gli scogli dell’Idroscalo, a Ostia ponente.

Un pescatore ha rinvenuto il cadavere della donna ieri mattina nell’acqua dell’Idroscalo. L’uomo ha dato l’allarme verso le 12.30, immediatamente dopo aver ritrovato la salma. Rapidamente sono arrivati sul posto i vigili del fuoco, gli agenti di Polizia del commissariato di Ostia e il magistrato di turno. Dopo il recupero del corpo gli agenti della Polizia mortuaria lo hanno trasferito al policlinico Gemelli di Roma per l’autopsia.

Al momento non ci sono informazioni sull’identità della vittima né su possibili cause del decesso. Secondo i primi resoconti infatti il cadavere sarebbe in avanzato stato di decomposizione, senza abiti né documenti o segni di riconoscimento. Per questo motivo il magistrato di turno ha disposto l’autopsia e l’identificazione del cadavere.

Come riporta il Messaggero, la prolungata permanenza in mare non facilita il riconoscimento. Fino a domenica sulla scogliera dell’idroscalo non sarebbero stati trovati i vestiti del cadavere.

Il cadavere di Ostia di una donna molto giovane

Da una prima sommaria analisi, i resti sembrerebbero appartenere ad una persona piuttosto giovane. Forse addirittura una ragazzina. Solo l’autoptico potrà fornire qualche risposta. C’è da capire se la donna sia caduta in acqua accidentalmente o si sia gettata intenzionalmente oppure sia stata abbandonata in mare dal suo assassino. Da chiarire anche il percorso che avrebbe fatto il corpo. Le impronte digitali potrebbero essere utili solo se la pelle non è completamente macerata dalla lunga permanenza in mare. L’esame tuttavia potrebbe rivelarsi vano. Se la vittima non è foto segnalata dalle forze dell’ordine, il computer del ministero dell’Interno non potrebbe che dare esito negativo.

Per approfondire