I cinghiali assediano le case a Roma Nord: Gualtieri e Zingaretti facciano qualcosa (video)

cinghiali a spasso

https://www.adnkronos.com/roma-invasione-cinghiali-cittadini-assediati-video_438hti9rbhHSo8BTymU2c6

Invasione di cinghiali a Roma, tra via Azzarita e via Mastrigli, in zona Cassia, vicino al commissariato di Polizia e all’ospedale Villa San Pietro. Con cittadini letteralmente assediati in casa o in auto. In un video in possesso dell’Adnkronos e pubblicato sul sito www.adnkronos.com si vedono una trentina di animali attraversare le strade e arrivare fin davanti ai portoni di ingresso delle abitazioni. Molti sono cuccioli, segno che hanno partorito da poco e che quindi sono pericolosissimi. Ma non è certo un’emergenza dell’ultim’ora. Sono anni, circa 10, che i cinghiali passeggiano nelle nostre città, al nord come al centro come al sud. Basta vedere i video su youtube per rendersi conto di come il problema non sia mai stato affrontato né dalla Raggi né oggi da Gualtieri. La recrudescenza dell’invasione c’è stata negli ultimi 5 anni però.

I lupi e gli orsi non sono così pericolosi

E’ ormai ben documentato che i cinghiali sono animali pericolosi e aggressivi, soprattutto in certe condizioni. Ossia quando hanno la prole o quando c’un animale come un cane nelle vicinanze o quando qualcuno gli si avvicina troppo. Il lupo e l’orso, paradossalmente, sono per l’uomo meno pericolosi del conghiale. E poi, il cinghiale, essendosi abituato all’uomo e alla città, ci entra tranquillamente. Sapendo che troverà da mangiare nei cassonetti zeppi che vengono lasciati anche per giorni con tante buone cose dentro. Non solo: pochi anni fa, proprio in quella zona di Roma Nord, un cinghiale attraversò la strada e prese un motorino, causando il decesso del conducente. Quanto ancora dobbiamo sopportare l’inerzia delle istituzioni?

Le istituzioni e le opposizioni si sveglino

Certo, poi ce la dobbiamo vedere con gli animalisti e con i cittadini che hanno mai visto una gallina e che considerano i cinghiali un interessante diversivo. Abbiamo visto con i nostri occhi nel parchetto di Tomba di Nerone cittadini coccolare i cinghiali e nutrirli, come un animale domestico. Poi sono robusti, forti, caricano a testa bassa e non c’è rete che li possa trattenere tranne quelle cosiddette “da cinghiale”. Se prendono un’auto la distruggono, ma questo sarebbe il meno. Il pericolo è per i cittadini, i loro bambini, gli animali domestici. Gualtieri si decida a muoversi o i cittadini saranno costretti ad armarsi per difendersi. E anche l’opposizione in Campidoglio e alla Pisana sarebbe bene si desse una svegliata. Siamo tutti in pericolo.

Per approfondire