Il centrodestra prepara la piazza per il 4 luglio

Piazza 4 luglio Circo massimo

Ci siamo quasi, il centrodestra non ha intenzione di rinunciare alla piazza e si punta sul 4 luglio. A meno di ulteriori problemi oggi dovrebbero incontrarsi, nel pomeriggio, i capi della coalizione e l’idea prevalente è quella di radunare il proprio popolo da tutta Italia nella suggestiva cornice del Circo Massimo. Con un colpo d’occhio straordinario.

La piazza del 4 luglio

Resterà fissata la serie di appuntamenti simbolici per il 2 giugno nei vari capoluoghi, affermano fonti di Forza Italia. Ma ormai si dà per certa dagli ambienti di Lega e FdI la prova di forza di luglio. “Il governo si è comportato davvero molto male, ha gestito una fase drammatica per l’Italia come se fosse un affare privato di Conte”, afferma una influente parlamentare del centrodestra: “I capi sapranno come orientare la nostra gente in una protesta assolutamente civile ma determinatissima”.

In effetti, c’è un dissenso vasto verso i metodi sconclusionati del governo: la stessa bizzarra idea delle guardie civiche – che dovrebbe essere abortita – lascia intuire la confusione enorme che c’è. Ma non solo: in ballo c’è anche il voto per le regionali di settembre, se la data non sarà cambiata, e le comunali di primavera soprattutto a Roma.

E un occhio sul Campidoglio

E chissà che il centrodestra non voglia decidere di giocare d’anticipo anche in vista di una scadenza a cui guardano tutti con grande curiosità per il dopo Raggi e con una coalizione che ha da giocarsi grandi chance per guidare il Campidoglio.

Ma la tempistica sarà oggetto di discussione tra i leader. Per ora ciò che è importante sta nella decisione di procedere uniti, dando un grande segnale di compattezza ad un elettorale stanco di assistere allo spettacolo deprimente di un governo assetato solo di potere. Occorre fare di tutto per buttarlo giù.

Oggi ne sapremo di più e non mancheremo di informarne i lettori del nostro sito.

Per approfondire